Diabetologia (Ambulatorio)

Qual è l’attività dell’Ambulatorio di Diabetologia?

L’Ambulatorio di Diabetologia di Humanitas Gavazzeni Bergamo si occupa della cura del diabete seguendo le linee guida più recenti e accreditate in termini di riduzione del rischio cardiovascolare, con particolare attenzione al controllo della glicemia, dell’assetto dei lipidi, della pressione arteriosa.

Questi obiettivi vengono perseguiti attraverso le più innovative terapie farmacologiche.

La persona diabetica viene curata con un approccio multidisciplinare reso possibile dalla presenza di più specialisti all’interno di Humanitas Gavazzeni Bergamo: diabetologo, angiologo e chirurgo vascolare, cardiologo, cardiochirurgo, nefrologo, ortopedico, chirurgo generale, chirurgo plastico, urologo.

Preziosa anche la collaborazione con internista, neurologo e oculista, così come con l’endocrinologo e il team bariatrico in termini sia nutrizionali sia chirurgici.

Grazie alla presenza di tutti questi specialisti è possibile affrontare nel migliore dei modi tutte le manifestazioni e le complicanze della malattia del diabete a carico sia dei vasi sanguigni più piccoli (occhi, reni, nervi) sia delle arterie di più grande calibro (cuore, cervello, arti).

Tra le specialità di cura dell’ambulatorio di diabetologia c’è il trattamento delle lesioni del piede nel diabetico. Uno degli effetti più diffusi del diabete è infatti il restringimento delle arterie che porta alla riduzione dell’afflusso di sangue agli arti inferiori, in particolare ai piedi. La progressiva distruzione dei nervi periferici causa l’inesorabile perdita di sensibilità agli arti inferiori, condizione in seguito alla quale si è portati a trascurare ferite, lesioni o infezioni.

Il team diabetologico di Humanitas Gavazzeni Bergamo pone inoltre un’attenzione particolare e progressiva al Diabete di tipo1 (insulino-dipendente), attraverso l’applicazione di modelli di terapia insulinica intensiva (anche con microinfusore) e il controllo dei risultati raggiunti attraverso l’automonitoraggio domiciliare della glicemia e l’applicazione di sensori in continuo per il glucosio nel liquido interstiziale.

{/tabs}