Cervello

Che cos’è il cervello?

Il cervello è uno degli organi più grandi e più complessi del corpo umano. Al suo interno sono contenuti miliardi di nervi che attraverso le sinapsi comunicano con il resto del corpo attraverso impulsi nervosi regolando e controllando le attività involontarie (come il respiro) e quelle volontarie attraverso la generazione di pensieri ed emozioni.

Com’è fatto il cervello?

Il cervello è racchiuso nella scatola cranica ed è diviso in due emisferi uniti tra loro dal corpo calloso, parte che è collegata al midollo spinale attraverso il tronco encefalico.

Esternamente, il cervello è ricoperto dalla corteccia, mentre all’interno sono presenti i cosiddetti gangli basali. Alla sua base e posteriormente, invece, è posto il cervelletto.

Ciascuno dei due emisferi è suddiviso in quattro lobifrontaleparietaleoccipitale e temporale.

Le strutture del cervello sono formate da due tipi di cellule:

  • neuroni, che si occupano della trasmissione degli impulsi nervosi
  • la glia, che supporta, nutre e forma la mielina, sostanza che avvolge i prolungamenti dei neuroni.

Il cervello è inoltre circondato dalle meningi, membrane che lo proteggono e che si distinguono in dura madrearacnoide e pia madre. Tra pia madre e aracnoide c’è lo spazio sub aracnoideo all’interno del quale scorre il fluido cerebrospinale che viene prodotto dal plesso corioideo che è localizzato nei ventricoli, le località del cervello.

ventricoli del cervello sono quattro, connessi tra loro da aperture (forami) e tubi.

Il primo e secondo ventricolo laterale sono posti negli emisferi cerebrali e comunicano, attraverso il forame di Monro, con il terzo ventricolo che è al centro del cervello, delimitato da talamo e ipotalamo. A sua volta, il terzo ventricolo è collegato al quarto ventricolo attraverso una struttura tubolare che viene chiamata l’acquedotto di Silvio.

Qual è la funzione del cervello?

Il cervello ha molte funzioni, molto differenti fra loro:

  • percepisce i segnali inviati dagli organi di senso e ne associa un significato in grado di definire il mondo esterno all’organismo
  • controlla i pensieri, il linguaggio, la memoria
  • controlla i movimenti di tutti gli organi del corpo, delle braccia e delle gambe
  • regola il respiro e il battito cardiaco e ne predispone le reazioni agli eventi che durante la vita quotidiana possono essere origine di stress.

Ogni parte del cervello è deputata a una specifica attività:

  • l’emisfero sinistro si occupa delle funzioni proprie del linguaggio
  • l’emisfero destro è responsabile dell’interpretazione delle informazioni fornite dagli organi associati alla vista e del processamento spaziale
  • il tronco encefalico controlla respiro e sonno ed è il luogo attraverso cui transitano i messaggi che partono e che arrivano al cervello. Nello specifico, il mesencefalo regola il movimento degli occhi mentre il ponte controlla l’udito, l’equilibrio e le sensazioni provate dal volto, e il midollo allungato controlla il respiro, il ritmo del cuore, la pressione sanguigna e la deglutizione
  • il talamo, insieme al tronco encefalico controlla i ritmi del sonno e i livelli di veglia e permette di avere la giusta attenzione nei confronti del mondo che ci circonda
  • l’ipotalamo gestisce le informazioni che provengono dal sistema nervoso autonomo
  • il cervelletto è responsabile dell’equilibrio
  • la corteccia, o materia grigia, è la parte di cervello in cui hanno origine i movimenti volontari e i pensieri.

Anche i lobi hanno funzioni tra loro differenti:

  • lobi frontali sono responsabili delle funzioni motorie, della capacità di giudizio e di risolvere i problemi
  • lobi parietali controllano la posizione del corpo, la capacità di scrivere a mano e le sensazioni
  • lobi temporali si occupano dell’udito e della memoria
  • il lobo occipitale si occupa del processo delle immagini.

Nel cervello si trova anche l’ipotalamo, struttura che riceve e gestisce le informazioni che giungono dal sistema nervoso autonomo e che regola funzioni come il movimento, l’alimentazione, il comportamento sessuale, il controllo della temperatura corporea, il riposo e la produzione di ormoni.

L’ipotalamo, insieme all’ippocampo – attraverso cui il cervello riceve nuove informazioni – e all’amigdala – che regola i comportamenti aggressivi – fa parte del sistema limbico, quello che ha la funzione di regolare le emozioni.

Infine, all’interno del cervello si trovano:

  • l’epifisi, che sembra essere coinvolta nella maturazione sessuale
  • l’ipofisi, che controlla la produzione degli ormoni e quindi controlla la crescita, lo sviluppo e la funzione di vari organi e ghiandole.