Farmaci dell’apparato gastrointestinale

Che cosa sono i farmaci dell’apparato gastrointestinale?

I farmaci dell’apparato gastrointestinale hanno la funzione di curare e trattare gli organi dell’apparato digerente.

Le malattie più diffuse a carico di questo apparato, che comprende anche fegato, pancreas e vie biliari, sono diarrea, stitichezza, morbo di Crohn, sindrome dell’intestino irritabile, reflusso gastroesofageo, malattie della cistifellea ed epatiche, ulcere, emorroidi e tumore allo stomaco.

 

Quali sono i farmaci dell’apparato gastrointestinale più diffusi?

Fra i farmaci dell’apparato gastrointestinale più diffusi ci sono:

  • i 5-aminosalicilati, che esercitano un’azione antinfiammatoria e sono utilizzati per curare le malattie infiammatorie dell’intestino come il morbo di Crohn, la colite ulcerosa e la proctite
  • gli agenti biliari solubilizzanti il colesterolo, che riducono la sintesi del colesterolo da parte del fegato o il suo assorbimento nell’intestino e sono utilizzati per curare piccoli calcoli non calcificati
  • gli agenti eradicanti l’Helicobacter pylori che, usati in combinazione con agenti antibatterici, agiscono riducendo l’acidità dello stomaco
  • gli antiacidi, utilizzati per alleviare i sintomi dell’ulcera peptica per la loro capacità di neutralizzare i succhi acidi e aumentare il PH dello stomaco
  • gli antidiarroici, usati per bloccare la diarrea
  • gli enzimi digestivi, usati quando c’è una difficoltà di assorbimento dei cibi provocata da un deficit enzimatico
  • i farmaci contro i disordini funzionali dell’intestino, con cui vengono alleviati i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile, della diarrea, della stitichezza e dei gonfiori cronici
  • gli H2 antagonisti, utilizzati in presenza di reflusso gastroesofageo, ulcere gastrointestinali o altri disturbi provocati da una eccessiva secrezione di acidi
  • gli inibitori della pompa protonica, che inibiscono la secrezione di acidi e sono utilizzati in caso di ulcera gastrica, ulcera duodenale, reflusso gastroesofageo o altri problemi legati alla secrezione superiore alla media di acidi
  • i lassativi, usati in presenza di stitichezza, costipazione per la loro capacità lubrificante e di esercitare un’azione emolliente sulle feci
  • gli stimolanti gastrointestinali, che hanno la capacità di accelerare il tansito intestinale e sono utilizzati in caso di reflusso gastrointestinale o altri disturbi causati dal rallentamento dei movimenti gastrointestinali.

 

Come si assumono i farmaci dell’apparato gastrointestinale?

I farmaci dell’apparato gastrointestinale possono essere assunti sotto farie forme: compresse, gel, soluzioni, clisteri.

Molti di questi farmaci devono essere assunti su prescrizione medica, prestando grande attenzione alle istruzioni riportate nella confezione riguardo la posologia e la loro modalità di assunzione.

 

Controindicazioni dei farmaci dell’apparato gastrointestinale?

Gli effetti collaterali dovuti ad assunzione di farmaci dell’apparato gastrointestinale sono numerosi e variano a seconda del principi attivo assunto dal paziente.

Alcuni effetti colpiscono lo stesso apparato digerente provocando nausea, diarrea e vomito. Altri si sviluppano a livello neurologico, sotto forma di vertigini o mal di testa.

In alcuni casi, come ad esempio quello che riguarda i lassativi, l’uso eccessivo può portare ad assefuazione.

Esistono casi in cui l’uso di questi farmaci e controindicato. L’inibitore della pompa protonica lansopranzolo, ad esempio, non deve essere assunto in presenza di un cancro allo stomaco, di intolleranza al fruttosio o quando c’è malassorbimento di glucosio o galattosio.

 

I principali farmaci dell’apparato gastrointestinale

Leggi gli approfondimenti:

Altri principali farmaci dell’apparato gastrointestinale sono:

  • Acido alginico
  • Acido Chenodesossicolico
  • Acido Ursodesossicolico
  • Agalsidasi beta
  • Alosetron
  • Carbenoxolone
  • Carbonato di calcio
  • Cimetidina
  • Colecalciferolo
  • Diatrizoato
  • Diazossido
  • Docusato sodico
  • Domperidone
  • Famotidina
  • Glicerina
  • Granisetron
  • Idrossicobalamina
  • Idrossido di alluminio
  • Idrossido di magnesio
  • Itopride
  • Ivermectina
  • Lansoprazolo
  • Levocarnitina
  • Metilcellulosa
  • Metilnatrexone
  • Metoclopramide
  • Olio di vaselina
  • Pancrelipasi
  • Pantoprazolo
  • Paraffina semifluida
  • Pilocarpina
  • Pirenzepina
  • Rabeprazolo
  • Roxatidina
  • Sevelamer
  • Simeticone
  • Sorbitolo
  • Sterculio
  • Sucralfato
  • Trimebutina.