Urologia

Qual è l’attività dell’Unità Operativa di Urologia?

L’attività dell’Unità Operativa di Urologia di Humanitas Gavazzeni Bergamo comprende tutte le maggiori aree d’interesse urologico:

  • uro-oncologia (tumori renali, surrenali, ureterali, vescicali, prostatici e testicolari)
  • ipertrofia prostatica benigna;
  • calcolosi urinaria;
  • chirurgia ricostruttiva urologica (stenosi del giunto pieloureterale, stenosi dell’uretere, stenosi dell’uretra, diverticoli vescicali)
  • andrologia
  • incontinenza urinaria (maschile e femminile).

 

Quali interventi vengono eseguiti dall’Unità Operativa di Urologia?

Tutte le patologie uro-oncologiche e ricostruttive vengono trattate con un approccio chirurgico mini-invasivo, garantendo una riduzione del trauma chirurgico e della degenza ospedaliera con un miglioramento dei risultati funzionali.

A causa dell’elevata incidenza del carcinoma prostatico, l’intervento chirurgico più frequente è rappresentato dalla prostatectomia radicale laparoscopica con risparmio dei nervi erigendi (“nerve sparing”) per migliorare la continenza e la potenza sessuale dopo l’intervento.

Le tecniche mini-invasive sono utilizzate anche nella terapia dei tumori renali in accordo alle linee guida della Società Europea di Urologia, privilegiando una tecnica conservativa cosidetta nephron-sparing durante la quale si enuclea il tumore senza dover asportare completamente il rene, con riduzione del rischio di insufficienza renale.

In collaborazione con la cardiochirurgia vengono trattate anche masse renali con trombosi venosa cavo-atriale in circolazione extracorporea.

In casi selezionati, si puo’ eseguire una chirurgia LESS in cui si utilizza l’ombelico come porta di ingresso nella cavità addominale per eseguire l’intervento senza la necessità di eseguire delle incisioni cutanee (scarless).

Il trattamento dei tumori vescicali prevede la resezione endoscopica per tumori superficiali e l’asportazione completa della vescica (cistectomia radicale) con tecnica laparoscopica ed open in presenza di tumore vescicale muscolo-invasivo.

La chirurgia ricostruttiva ureterale viene eseguita tramite incisioni cutanee di 3 mm al fine di ottimizzare i risultati estetici per il paziente.

L’Unità operativa di Urologia è centro di riferimento della chirurgia laser per il trattamento dell’ipertrofia prostatica benigna e della calcolosi reno-ureterale.

L’utilizzo del laser verde (Green-light) nel trattamento chirurgico dell’ipertrofia prostatica permette di eseguire una procedura in assenza di sanguinamento con riduzione dei rischi di complicanze intra e postoperatorie e riduzione dei tempi di degenza.

 

Approfondimenti (in lingua inglese)