Tronco encefalico

Che cos’è il tronco encefalico?

Il tronco encefalico è la struttura che unisce la base del cervello al midollo spinale.

Il tronco encefalico racchiude dentro di sé numerose strutture fondamentali per il nostro organismo – tutte le vie nervose che partono o che sono dirette al cervello – e per questo è importante non subisca lesioni.

Com’è fatto e come funziona il tronco encefalico?

Il tronco encefalico è composto da tre parti:

  • il mesencefalo, che controlla il movimento degli occhi
  • il ponte, che coordina i movimenti di viso e occhi, l’udito, l’equilibrio e le sensazioni percepite dal volto
  • il midollo allungato, che controlla il respiro, il ritmo del cuore, la deglutizione e la pressione sanguigna.

L’attività di queste tra parti permette il passaggio delle informazioni che partono o che arrivano al cervello e consente al cervello stesso di controllare funzioni fondamentali per l’esistenza dell’organismo, come la respirazione, la deglutizione e le funzioni vasomotorie.

Oltre alle vie nervose, all’interno del tronco encefalico c’è la presenza di ben 10 delle 12 paia di nervi cranici (non ci sono solo quelli associati a olfatto e vista), responsabili del gusto, dell’equilibrio, dell’udito oltre che della motilità e della sensorialità delle strutture del cranio, comprese linguafaringe e laringe.

Nel tronco encefalico trovano dimora anche nuclei fondamentali per lo svolgimento di funzioni autonome simpatiche e parasimpatiche.

Qual è la funzione del tronco encefalico?

Le strutture nervose presenti nel tronco encefalico sono responsabili di attività fondamentali per il nostro organismo come il respiro, il battito cardiaco, la regolazione della pressione sanguigna. Da questo organo passano anche le informazioni che regolano la vigilanza, l’attenzione e l’eccitamento.

Molte sono anche le attività cosiddette involontarie che partendo dai nervi periferici giungono fino al cervello passando dal tronco encefalico: la sudorazione, la salivazione, la digestione, la minzione e la dilatazione o il restringimento delle pupille.

Il tronco encefalico può essere diviso in due parti. Quella inferiore si occupa di regolare le funzioni autonome vitali, quella superiore controlla vista uditocoscienzavigilanza e sonno.