Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Midollo spinale

Pubblicato in Anatomia


Che cos’è il midollo spinale?

Il midollo spinale è la struttura del sistema nervoso centrale che mette in contatto il cervello con il resto del corpo.

 

Si tratta in pratica di una "rete di distribuzione" che, costituita dai nervi spinali, da una parte conduce le informazioni che partono dal cervello e sono dirette ai vari organi del corpo e dall’altra porta al cervello i segnali che provengono dall’organismo.


Dov’è posizionato e com’è fatto il midollo spinale?

Il midollo spinale è costituito da una colonna di fibre nervose che corrono all’interno dell’intera colonna vertebrale. È largo circa 1 centimetro, 1 centimetro e mezzo e lungo da 40 a i 50 centimetri, la lunghezza che c’è tra il foro occipitale (o forame magno), cioè l’apertura che è posta alla base della scatola cranica, e la prima o seconda vertebra lombare.

 

Il midollo spinale è formato da una sostanza esterna di colore bianco e composta dai prolungamenti dei neuroni e da una sostanza interna grigia consistente nel corpo dei neuroni. È inoltre ricoperto da una membrana, chiamata dura madre, che protegge il liquido cerebrospinale che scorre nel midollo.

 

Il midollo spinale è formato da quattro regioni. Partendo dall’alto:

  • cervicale
  • toracica
  • lombare
  • sacrale

dalle quali si dipartono 31 coppie di nervi spinali che contengono fibre nervose motorie e fibre nervose sensoriali.

 

Al di sotto della seconda vertebra lombare il midollo spinale si divide in gruppi di fibre che costituiscono i nervi diretti nella parte inferiore del corpo. La prima porzione di questi è contenuta nell’ultima sezione della colonna vertebrale (la cosiddetta cauda equina) da cui fuoriesce attraverso un forame neurale.

Qual è la funzione del midollo spinale?

Il midollo spinale ha la funzione di connettere il cervello con il resto dell’organismo attraverso i nervi che fuoriescono dai forami, piccole aperture localizzate tra le vertebre, e si collegano a parti specifiche dell’organismo:

  • i nervi presenti nella zona cervicale interessano le braccia e la parte superiore del petto
  • i nervi della zona toracica riguardano petto e addome
  • i nervi della zona lombare innervano l’intestino, la vescica e le gambe.

 

La specificità dei nervi fa sì che i danni al midollo spinale causino paralisi solo di alcune parti del corpo e non di altre.

 

Il midollo spinale ha anche la funzione di trasferire gli impulsi elettrici che dalla periferia giungono fino al cervello rendendo possibile la percezione delle varie sensazioni come il dolore o le variazioni di temperatura. Anche in questo caso i danni ai nervi in genere provocano danni circoscritti alla zona di competenza dei fasci nervosi, come ad esempio formicolio alle gambe, dolore a un dito, intorpidimento di un piede).

 

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.