Segale

La segale è un cereale che appartiene alla famiglia delle Poaceae.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali della segale?

56 grammi di segale apportano 188,5 calorie e contengono:

La segale è inoltre una buona fonte di beta-carotene eluteina/zeaxantina e, quando è integrale, lignani.

 

Quando non bisogna mangiare segale?

La segale contiene glutine e dunque non deve essere consumata da chi soffre di celiachia.

Non risultano, invece, interazioni tra il consumo di questo cereale e l’assunzione di farmaci o altre sostanze. In presenza di dubbi si consiglia di rivolgersi al proprio medico.

 

Quali sono i possibili benefici della segale

La segale è ricca di fibre, soprattutto nella sua versione integrale, per cui è adatta a regolare l’attività dell’intestino e a ridurre il rischio di cancro del colon. Contribuisce inoltre a mantenere sotto controllo la presenza di zuccheri e di colesterolo nel sangue, riducendo il rischio di diabete e aterosclerosi. La presenza di potassio la rende inoltre adatta a promuovere la salute cardiovascolare.

Sotto il profilo nutrizionale la presenza di vitamine e sali minerali la rendono preziosa alleata del buon funzionamento del metabolismo e caratterizzata da una buona azione antiossidante oltre che benefica per la salute delle ossa e per lo sviluppo del sistema nervoso durante la gestazione.

Infine, grazie alle molecole che apporta, questo cereale è indicato nei casi in cui vi sia anemia o difficoltà di coagulazione del sangue.

 

Quali sono le controindicazioni della segale

Eccezion fatta per la presenza di glutine, per cui la segale è un alimento non adatta ai celiaci, non si registrano altre controindicazioni al consumo di questo cereale.

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.