Ipratropio

L’ipratropio è un farmaco dell’apparato respiratorio, nello specifico un farmaco antimuscarinico che ha effetti simili da quelli dell’atropina, da cui deriva.

La sua assunzione provoca un effetto broncodilatante tale da migliorare la funzionalità delle vie aeree superiori.

 

A che cosa serve l’ipratropio?

L’ipratropio viene utilizzato per trattare i disturbi ostruttivi delle vie respiratorie, dunque in presenza di asma bronchiale, broncopneumopatia cronico-ostruttiva e bronchite cronica.

Il suo utilizzo è previsto anche quando si tratta di intervenire sul broncospasmo intra e post operatorio.

 

Come si assume l’ipratropio?

L’ipratropio viene assunto per inalazione, in genere sotto forma di aerosol.

 

Quali effetti collaterali ha l’assunzione di ipratropio?

In genere l’assunzione di ipratropio è ben tollerata e il rischio di effetti negativi collaterali è molto basso. In casi rari possono però sorgere disturbi come vertigini, secchezza della bocca, costipazione, ritenzione urinaria e turbe del ritmo cardiaco, che tendono a ascomparire da sé quando la terapia viene sospesa.

 

Quali sono le controindicazioni all’uso di ipratropio?

L’ipratropio non deve essere assunto da chi soffre di ipersensibilità a questo principio attivo, da persone affette da glaucoma, occlusione intestinale, ipertrofia prostatica e sindromi varie da ritenzione urinaria.

In caso di gravidanza o durante l’allattamento al seno è meglio chiedere consiglio al proprio medico, che potrà limitare l’assunzione di questo farmaco esclusivamente ai casi di reale necessità.

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.