Alghe azzurre

Che cosa sono le alghe azzurre?

Le alghe azzurre, o cianobatteri, sono organismi che vivono in tutte le acque, dolci e salate.

 

A che cosa servono le alghe azzurre?

Le alghe azzurre sono una buona fonte di vitamine del gruppo B, proteine e ferro.

Sono in genere proposte per viarie condizioni patologiche tra cui: stress, febbre da fieno, ansia, affaticamento, diabete, depressione e sindrome premestruale. Altri utilizzi riguardano il miglioramento della memoria, dell’energia e del metabolismo, il buon funzionamento del sistema immunitario, la riduzione del colesterolo, la prevenzione delle malattie cardiache, il miglioramento della digestione e della salute gastrointestinale.

L’Efsa, Autorità europea per la sicurezza alimentare, non ha però approvato alcun claim che giustifichino le proposte relative alle alghe azzurre per mancanza di prove scientifiche a supporto delle stesse.

 

Possibili controindicazioni delle alghe azzurre

L’assunzione di prodotto contenenti alghe azzurre potrebbe contrastare con quella di farmaci immunosoppressori perché rischierebbe di aumentare il funzionamento del sistema immunitario riducendo l’efficacia dei principi attivi.

L’assunzione di prodotti “contaminati” da altri elementi come metalli tossici, batteri o microcistine pericolose per il fegato può generare effetti collaterali come: dolori allo stomaco, nausea, vomito, sete, accelerazione del battito, danni epatici.

Durante la gravidanza o l’allattamento al seno può essere consigliabile evitare di assumerle, meglio chiedere consiglio al proprio medico, così come in caso di presenza di malattie autoimmuni e di fenilchetonuria.

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.