Ossa brevi

Che cosa sono le ossa brevi?

In base alla loro forma, le ossa vengono classificate in:

  • ossa lunghe, che si sviluppano in lunghezza come radio, ulna, omero, tibia e perone
  • ossa piatte, con lunghezza e larghezza superiori allo spessore, come scapole, sterno e le ossa de, cranio
  • ossa brevi che si sviluppano con lunghezza, larghezza e spessore simili, come tarso e carpo
  • ossa irregolari, che non hanno elementi morfologici dominanti, come le vertebre.

Le ossa brevi hanno in genere la forma di un cubo. Sono inoltre scarsamente mobili e presentano numerose faccette articolari.

Le ossa brevi sono composte da tessuto spugnoso avvolto in una lamina di tessuto osseo compatto.

Qual è la funzione delle ossa brevi?

Le ossa brevi hanno tre funzioni principali:

  • conferire sostegno e forma alle parti del corpo di cui fanno parte, consentendone il movimento grazie all’interazione con muscoli e tendini
  • conferire supporto e stabilità al corpo anche in assenza di movimento
  • fungere da riserva e deposito dei minerali che sono indispensabili per regolare i meccanismi fisiologici, come il calcio, il fosforo, il sodio e il magnesio.