Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Magnesio

Pubblicato in Minerali


Che cos'è il magnesio?

Il magnesio insieme a calcio, potassio, zolfo, cloro, sodio e fosforo è uno dei minerali di cui l'organismo umano necessita in grandi quantità e per questo viene chiamato - insieme agli altri sei minerali - "macrominerale" o "macroelemento". Solitamente in un organismo adulto ne sono presenti tra i 20 e i 28 grammi, concentrato soprattutto nello ossa (per il 60% circa), nei tessuti molli (39%) e nel sangue (1%). Il suo simbolo chimico è Mg.


A che cosa serve il magnesio?

Il magnesio svolge molte funzioni nel nostro organismo. Tra le più importanti: partecipa al meccanismo della contrazione muscolare ed è indispensabile per l’azione di numerosi enzimi (è il cofattore di più di 300 enzimi che controllano processi molto diversi fra loro, dalla sintesi delle proteine al funzionamento dei muscoli, fino al controllo della glicemia e della pressione sanguigna).

 

Partecipa inoltre allo sviluppo dell'osso ed è richiesto per la sintesi del DNA e dell'RNA. A livello terapeutico alcuni suoi sali vengono impiegati soprattutto per la loro azione locale sull'apparato digerente, come antiacidi e purgativi.


In quali alimenti è presente il magnesio?

Il magnesio viene assunto nella dieta soprattutto con i vegetali. Particolarmente ricchi ne sono i vegetali a foglia verde, i legumi, la frutta secca, i semi e i cereali integrali. Per quanto riguarda la frutta ne sono una buona fonte le banane.


Qual è il fabbisogno giornaliero di magnesio?

Il fabbisogno giornaliero di magnesio nell’adulto è valutato in circa 10 mg ogni kg di peso corporeo.


Quali conseguenze può determinare la carenza di magnesio?

La carenza di magnesio può comportare anormale eccitabilità muscolare e convulsioni, oltre a crampi,  intorpidimenti e aritmie, e può indurre una diminuzione dei livelli di calcio e di potassio nel sangue.


Quali conseguenze può determinare un eccesso di magnesio?

L'assunzione di dosi eccessive di magnesio possono comportare diarrea, nausea e crampi addominali. Nei casi più gravi si possono avere adabbassamenti della pressione, arresto della peristalsi intestinale, depressione, letargia, debolezza muscolare e difficoltà respiratorie, fino ad arrivare all'arresto cardiaco.


È vero che il magnesio può essere utile contro i crampi mestruali?

Sì, è vero. L'assunzione di preparazioni a base di magnesio (in fiale o bustine) per almeno una settimana prima dell'arrivo delle mestruazioni può aiutare a lenire i crampi mestruali che accompagnano il ciclo.

 

 

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.