Intestino crasso

Che cos’è l’intestino crasso?

L’intestino crasso è la parte finale dell’intestino e, in generale, dell’apparato digerente.

Nell’intestino crasso ha termine il processo digestivo attraverso l’assorbimento, la fermentazione e l’evacuazione dei cibi ingeriti.

Com’è fatto e dove è posto l’intestino crasso?

L’intestino crasso è lungo circa 1,5 metri ed è posizionato tutto intorno all’intestino tenue. La circonferenza dell’intestino crasso varia dai 28 centimetri, al suo inizio, al 14 centimetri nella parte centrale e ai 17-19 centimetri a livello dell’ampolla rettale che è la prima porzione del retto. L’ultima parte dell’intestino crasso corrisponde al canale anale – attraverso cui avviene l’evacuazione – e ha un calibro inferiore.

L’intestino crasso è formato da tre segmenti:

  • l’intestino cieco, che nasce e si sviluppa lateralmente ed è a fondo cieco
  • il colon, che è la continuazione dell’intestino tenue
  • l’intestino retto, che è il tratto che sbocca all’esterno attraverso l’orifizio anale

Qual è la funzione dell’intestino crasso?

Le principali funzioni dell’intestino crasso sono:

  • assorbire l’acqua e gli elettroliti
  • consentire l’accumulo degli scarti alimentari che non possono essere digeriti
  • provvedere alla decomposizione e all’evacuazione degli scarti alimentari non digeribili
  • provvedere all’assorbimento di alcune sostanze come il sodio e il cloro e di alcune vitamine – soprattutto la vitamina K – che vengono prodotte dalla flora batterica locale.