Caffè

Che cos’è il caffè?

Il caffè è una bevanda che si ottiene dalla torrefazione e macinazione in polvere dei semi della pianta del caffè, che appartiene al genere Coffea, famiglia Rubiacee.

La pianta del caffè è coltivata soprattutto in Sud America, Africa, Sud Est asiatico e India, su terreni ricchi e permeabili posti in luoghi caratterizzati da temperature medie annue comprese tra i 15 e i 25 gradi centigradi e da piogge abbondanti che si alternano a periodi di siccità.

Esistono 40 diversi tipi di pianta del caffè. Le più pregiate sono la Coffea arabica e la Coffea robusta.

Quali sono le proprietà nutrizionali del caffè?

Una tazzina di caffè contiene mediamente 6 g di polvere di caffè. 100 g di caffè macinato delle migliori miscele (arabica e robusta) apportano circa 287 calorie e contengono, più o meno:

Inoltre, 100 g di polvere di caffè contengono 1 o 2 g di caffeina a seconda della tipologia della miscela. Una tazzina di caffè può contenere da 50 a 120 mg di caffeina, valore che varia a seconda della miscela e del metodo di preparazione (espresso o moka).

Quando non bere caffè?

Il caffè è controindicato in presenza di patologie come ipertiroidismo e glaucoma e di problemi di salute legati a intestino, fegato, stomaco, reni, pancreas, cuore e sistema nervoso.

Il consumo di caffè deve essere concordato con il medico quando si assumono alcuni farmaci, come l’alendronato usato contro l’osteoporosi o gli antibiotici chinoloni che possono aumentare l’assorbimento della caffeina.

Il caffè non deve inoltre essere bevuto dai bambini.

Dove è possibile reperire Il caffè?

Il caffè può essere bevuto nei locali pubblici o utilizzando i distributori automatici. La polvere di caffè utile alla preparazione casalinga di questa bevanda può essere acquistata in ogni momento dell’anno nei negozi di generi alimentari.

Possibili benefici e controindicazioni del caffè

Se consumato nelle giuste dosi, il caffè è in grado di:

  • stimolare il sistema nervoso, aumentando la sensazione di benessere e riducendo la sensazione di sonno
  • migliorare le capacità mnemoniche e aumentare la facilità di ragionamento
  • stimolare la secrezione gastrica e biliare favorendo l’attività digestiva
  • diminuire l’appetito riducendo la sensazione di fame
  • sviluppare proprietà antiossidanti e antinfiammatorie
  • agire come analgesico in caso di mal di testa.

Non bisogna superare la soglia di tollerabilità al caffè, che varia da persona a persona. Il farlo potrebbe comportare:

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.