Arancia

L’arancia è il frutto della pianta dell’arancio, che appartiene al genere Citrus e che è originaria dell’Asia. Di questo frutto esistono varietà dolci (citrus sinensis) e amare (Citrus aurantium).

 

Quali sono le proprietà nutrizionali dell’arancia?

In 100 grammi di arancia, buccia esclusa, c’è un apporto di 34 calorie così ripartite: 87% carboidrati, 8% proteine e 5% lipidi.

Nella stessa quantità di questo frutto sono inoltre contenuti:

  • 87,2 g di acqua
  • 0,7 g di proteine
  • 0,2 g di lipidi
  • 7,8 g di zuccheri solubili
  • 1,6 g di fibre, di cui:
  • 0,6 g di fibra solubile
  • 1 g di fibra insolubile

 

Quando non bisogna mangiare arance?

Il consumo di arance e sconsigliato quando si assumono ACE inibitori o si è in trattamento con farmaci antidiuretici che potrebbero comportare un aumento dei livelli di potassio nell’organismo.

 

Quali sono i possibili benefici dell’arancia

L’arancia è ricca di antiossidanti, in particolare di vitamina C che ha forti capacità antitumorali e antinfiammatorie, promuove il buon funzionamento del sistema immunitario e diminuisce l’incidenza delle infezioni da Helicobacter pylori.

Buono è l’apporto anche dei flavonoidi che esercitano un’azione anticoagulante e delle fibre che aiutano a contrastare il colesterolo cattivo e difendono dal diabete oltre a favorire il buon funzionamento dell’intestino.

Si ritiene che il succo d’arancia riduca il rischio di calcoli renali e artrite reumatoide.

 

Quali sono le controindicazioni dell’arancia

Non sono conosciute controindicazioni al consumo di arance.

 

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.