Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Scompenso cardiaco

Pubblicato in Torace e cuore

SINTESI


Che cos'è lo scompenso cardiaco?

Si parla di scompenso cardiaco quando il cuore non è in grado di svolgere la sua funzione di pompa che permette al sangue di raggiungere tutti gli organi del nostro organismo. Lo scompenso cardiaco può colpire persone di ogni fascia d’età e nelle sue prime fasi può essere asintomatico.

Quali sono le cause dello scompenso cardiaco?

Lo scompenso cardiaco può anzitutto essere causato da:

  • una lesione del muscolo cardiaco dovuta ad esempio a un infarto del miocardio
  • un affaticamento del cuore dovuto a un’ipertensione arteriosa non trattata
  • una sollecitazione cardiaca causata da una disfunzione valvolare cronica.

DIAGNOSI


Come viene diagnosticato lo scompenso cardiaco?

Lo scompenso cardiaco viene diagnosticato attraverso una valutazione clinica, basata su esame clinico e valutazione della storia clinica, oltre che su indagini strumentali tra cui le principali sono l’elettrocardiogramma, la radiografia del torace, l’holter cardiaco, il test ergometrico e il prelievo per dati ematochimici.

 

In alcune circostanze si può dover ricorrere a esami supplementari come la coronarografia o il cateterismo cardiaco.

TRATTAMENTI


Come si cura lo scompenso cardiaco

Lo scompenso cardiaco deve essere trattato attraverso livelli di approccio multidisciplinare.

 

Anzitutto è necessario intervenire sullo stile di vita e sulle abitudini alimentari, svolgendo ad esempio una costante attività fisica moderata e moderando il consumo di sale.

 

Dal punto di vista farmacologico, la condizione dovuta a uno scompenso cardiaco può richiedere l’utilizzo di diversi farmaci associati tra loro. Nel caso in cui i farmaci non siano sufficienti o non siano ben tollerati dal paziente, può essere necessario ricorrere a una terapia elettrica che, associata a un programma terapeutico adeguato, ha l’obiettivo di ristabilire la risincronizzazione del muscolo cardiaco.

 

Questo trattamento prevede l’utilizzo di pacemaker biventricolari CRT-P o di defibrillatori biventricolari CRT-D, scelti dal medico cardiologo in base alla situazione clinica del singolo paziente

MEDICI


Area medica di riferimento

Per avere maggiori informazioni e un consulto medico sullo scompenso cardiaco, rivolgersi all’Unità Operativa di Cardiologia di Humanitas Gavazzeni di Bergamo.

FAQ


Quali sono i sintomi dello scompenso cardiaco?

In genere lo scompenso cardiaco nella sua prima fase è asintomatico o comunque si può manifestare attraverso un affanno che fa seguito a sforzi comunque di una certa entità. I sintomi propri dello scompenso cardiaco, che sono destinati a manifestarsi e a crescere nel tempo, sono, nello specifico: mancanza di fiato (dispnea) sia dopo uno sforzo sia a riposo, tendenza a dormire seduti, astenia, edema degli arti inferiori, dolore all’addome, tosse, perdita di appetito, perdita della memoria, stato confusionale.

Come viene classificata la gravità dello scompenso cardiaco?

La gravità dello scompenso cardiaco viene suddivisa in quattro classi: asintomatico, lieve, moderato e grave. Man mano che aumenta la gravità dello scompenso, si evidenziano maggiormente i sintomi come dispnea, affaticamento, astenia. Nella quarta classe di gravità questi sintomi si manifestano anche quando si sta seduti o si è sdraiati sul letto.

Lo scompenso cardiaco può essere prevenuto?

Lo scompenso cardiaco può essere prevenuto attraverso una maggiore attenzione alla diagnostica preventiva e un’attenta osservanza delle terapie farmacologiche quando si è soggetti a patologie che possono avere tra gli effetti anche lo scompenso.

 

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.