Medicina Nucleare

Qual è l’attività dell’Unità Operativa di Medicina Nucleare

L’Unità Operativa di Medicina Nucleare di Humanitas Gavazzeni Bergamo estende la propria attività dalla diagnostica per immagini dei processi funzionali delle cellule, alla terapia con radiofarmaci ambulatoriale, direttamente eseguibile in ospedale come nel caso dell’ipertiroidismo, o in regime di ricovero in collaborazione con la Medicina Nucleare dell’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano (Mi), in casi selezionati dal medico nucleare a una visita preliminare.

In generale in ambito diagnostico vari radiofarmaci, composti costituiti generalmente da una componente a bassa radioattività unita a una molecola biologica, consentono di valutare in modo non invasivo il comportamento di tessuti e organi nel rispetto della loro fisiologia.

Una volta somministrato il radiofarmaco idoneo, appositamente preparato e dosato per la minore irradiazione del paziente con il contemporaneo massimo vantaggio diagnostico, è possibile documentare con un’immagine (scintigrafia) una traccia dell’eventuale comportamento anomalo (patologico) o della insufficiente risposta alla terapia adottata o la necessità di una terapia medica o chirurgica maggiormente mirata.

La tecnica di esecuzione prevede, dopo un’iniezione endovenosa del radiofarmaco, una semplice lettura da parte di apparecchiature dedicate come la Gamma-Camera degli organi di interesse (target), in modalità 2D planare segmentaria o total body oppure in modalità 3D SPECT e PET, evoluzioni della tradizionale scintigrafia.

Tutti gli esami di medicina nucleare sono tranquillamente eseguibili in condizioni di riposo o appositamente realizzati in modo personalizzato dopo sforzo o con l’uso di altri farmaci idonei. L’impiego di una bassa quota di radiazioni impone comunque una valutazione attenta da parte del medico nucleare delle indicazioni e della modalità esecutiva nonché la limitazione nei soggetti in gravidanza.

Tra le più recenti modalità tecniche PET/CT è un esame proposto dal medico curante per rispondere a precisi quesiti clinici di vario ambito che richiedono una precisa caratterizzazione molecolare che integra e completa l’informazione anatomica, generalmente fornita da indagini morfologiche di altri ambiti (ECO, TC, RM).

In Humanitas Gavazzeni sono ordinariamente eseguite PET/CT con FDG (fluoro-deossiglucosio) in molte patologie oncologiche e neuro-degenerative, PET/CT con Colina (per la patologica prostatica) e PET/CT con altri radiofarmaci di nuova introduzione.

La Medicina Nucleare fa parte del Gruppo Interdisciplinare di Oncologia Toracica (GIOT).

La certificazione di accreditamento EARL EANIM per la FDG PET/CT

La Medicina Nucleare di Humanitas Gavazzeni ha ricevuto la certificazione di accreditamento EARL EANM per la FDG PET/CT. Si tratta di una “medaglia” di qualità che risponde a una certificazione internazionale che non tutti i Centri di Medicina Nucleare possiedono.EARL FDG PET CT Accreditation signet 2014

In Lombardia, oltre a Humanitas Gavazzeni, a valersi della certificazione sono solo Humanitas di Rozzano e l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.

Questo accreditamento permette al Centro PET di Humanitas Gavazzeni Bergamo di essere inserito tra i Centri che hanno titolo e requisiti per partecipare ai Trial Europei  e internazionali per il monitoraggio delle terapie, e la caratterizzazione-stadiazione-ristadiazione dei pazienti con tumore candidati ai trattament

GruppoMedicinaNucleareHGavazzeni

Esami