COME TI POSSIAMO AIUTARE?

CENTRALINO

035.4204111

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI

Prenotazioni telefoniche SSN
035.4204300
Prenotazioni telefoniche Private
035.4204500

LINEE DEDICATE

Diagnostica per Immagini
035.4204001
Fondi e Assicurazioni
035.4204400
Humanitas Medical Care Bergamo
035.0747000

Tomoscintigrafia miocardica di perfusione (Gated_SPECT): Stress – Rest


(Codice SSR 6192092)

Che cos’è la tomoscintigrafia miocardica di perfusione (Gated-SPECT) stress-rest?

La tomoscintigrafia miocardica (SPECT) stress-rest è un esame di medicina nucleare che si basa sulla somministrazione per via endovenosa di un radiofarmaco che permette di valutare la perfusione miocardica sia dopo sforzo sia a riposo.

A cosa serve la tomoscintigrafia miocardica di perfusione (Gated-SPECT) stress-rest?

La tomoscintigrafia miocardica (SPECT) stress-rest è un esame che consente di valutare:

  • la perfusione a riposo e a stress
  • la funzione ventricolare (frazione di eiezione, volumi, analisi di fase)
  • l’integrità/vitalità del miocardio.

Lo scopo di questo esame, in fase diagnostica, è escludere e/o confermare la presenza di cardiopatia ischemica.

Nei pazienti invece con cardiopatia ischemica già accertata (post-infarto, post-rivascolarizzazione) definisce la sede, l’estensione dell’infarto, di miocardio vitale e ischemia residua di un territorio coronarico.

Va sottolineato che l’esame non studia l’anatomia delle coronarie ma la riduzione del flusso coronarico (ischemia) in presenza di una sospetta o nota stenosi coronarica. Va ricordato che spesso non c’è correlazione tra anatomia e funzione: in altre parole stenosi critiche possono non causare ischemia o viceversa. Questo dato è fondamentale per il cardiologo per identificare quali stenosi coronariche devono essere trattate, specialmente in caso di malattia coronarica diffusa per riconoscere l’arteria più compromessa.

L’indagine nel suo insieme consente di identificare pazienti a elevato, medio rischio di eventi cardiaci (angina, infarto) candidati a procedure invasive – coronarografia, rivascolarizzazione – o basso rischio (follow up).

Come si svolge la tomoscintigrafia miocardica di perfusione (Gated-SPECT) stress-rest?

L’esecuzione della tomoscintigrafia miocardica (SPECT) stress-rest prevede questi passaggi:

  • predisposizione accesso venoso periferico
  • stress test al cicloergometro/stress farmacologico con somministrazione endovenosa del radiofarmaco al picco
  • pasto colecistocinetico + acqua minerale gasata
  • dopo 15 minuti viene eseguita acquisizione SPECT della durata di circa 20 minuti
  • quindi il paziente deve sostare nella sala di attesa in condizioni di riposo
  • dopo circa 2 ore somministrazione endovenosa del radiofarmaco a riposo
  • pasto colecistocinetico + acqua minerale gasata
  • dopo 60 minuti viene eseguita acquisizione SPECT della durata di circa 20 minuti

L’apparecchiatura utilizzata è il Tomografo SPECT.

Viene eseguita un’acquisizione statica per la valutazione della perfusione miocardica e una sincronizzata con ECG [Gated_SPECT] per lo studio della funzione e sincronizzazione ventricolare.

Quanto dura la Tomoscintigrafia miocardica di perfusione (Gated-SPECT) stress-rest?

La durata della tomoscintigrafia miocardica (SPECT) stress-rest è di circa 5-6 ore.

Norme di preparazione per la Tomoscintigrafia miocardica di perfusione (Gated-SPECT) stress-rest

Chi deve sottoporsi a tomoscintigrafia miocardica (SPECT) stress-rest deve seguire queste indicazioni:

  • portare con sé la documentazione cardiologica completa
  • presentarsi con  impegnativa per Tomoscintigrafia miocardica [SPECT] di perfusione a riposo e dopo stimolo 92092
  • osservare il digiuno dalla sera prima

La sospensione della terapia seguita è a discrezione del cardiologo prescrivente. Si raccomanda di portare in ogni caso con sé i farmaci da assumere in giornata.

Controindicazioni alla tomoscintigrafia miocardica di perfusione (Gated-SPECT) stress-rest

La tomoscintigrafia miocardica di perfusione [Gated-SPECT] stress-rest non può essere eseguita da donne in stato di gravidanza (accertata o presunta), o in fase di allattamento.

Per motivi di radioprotezione, è sconsigliato essere accompagnati da persone minorenni (sotto i 18 anni) e da donne in età fertile, in particolare se in gravidanza. Per lo stesso motivo, per le 24 ore successive all’esame, è bene non avere contatti con queste categorie di persone.

È richiesta la presenza di un accompagnatore nel caso il paziente soffra di claustrofobia al fine di evitare la guida dopo l’assunzione di terapia ansiolitica eventualmente necessaria per l’esecuzione dell’esame, e in presenza di pazienti non auto-sufficienti (compresi i minori) o con barriere linguistiche o cognitive.

Area medica di riferimento per la tomoscintigrafia miocardica di perfusione (Gated-SPECT) stress-rest

Per avere maggiori informazioni sulla tomoscintigrafia miocardica di perfusione [Gated-SPECT] stress-rest, vedi l’Unità Operativa di Medicina Nucleare di Humanitas Gavazzeni Bergamo.