Sambuco

Il sambuco è una pianta appartenente alla famiglia delle Caprofoliacee, i cui fiori e bacche sono utilizzati a scopo medicinale. In Italia fiorisce tra aprile e giugno.  

Quali sono le proprietà nutrizionali del sambuco?

In 100 grammi di bacche di sambuco crude c’è un apporto di circa 73 calorie. Nella stessa quantità sono inoltre presenti: In questa pianta sono inoltre presenti isoramnetina e quercitina.  

Quando non bisogna mangiare sambuco?

Il consumo di sambuco può influire sull’attività di farmaci immunosoppressori perché è in grado di aumentare l’attività del sistema immunitario. In presenza di dubbi si consiglia di rivolgersi al proprio medico curante.  

Quali sono i possibili benefici del sambuco?

Il consumo di sambuco può contribuire a influenzare l’attività del sistema immunitario e ridurre l’infiammazione. Per questo è una pianta che viene spesso impiegata – sotto forma di sciroppo – contro le infezioni virali, come ad esempio l’influenza.  

Quali sono le controindicazioni del sambuco?

Il consumo di sambuco in generale è controindicato quando c’è presenza di malattie autoimmuni. Se si escludono frutti e fiori, utilizzabili senza problemi, nel resto della pianta del sambuco è presente la sambunigrina, una molecola che può produrre effetti tossici.  

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.