COME TI POSSIAMO AIUTARE?

CENTRALINO

035.4204111

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI

Prenotazioni telefoniche SSN
035.4204300
Prenotazioni telefoniche Private
035.4204500

LINEE DEDICATE

Diagnostica per Immagini
035.4204001
Fondi e Assicurazioni
035.4204400
Humanitas Medical Care Bergamo
035.0747000

Acido mefenamico

L’acido mefenamico è un antinfiammatorio non steroideo (Fans) di cui il meccanismo non è noto, ma si ritiene sia in grado di bloccare alcune sostanze che sono coinvolte nei processi infiammatori.

A che cosa serve l’acido mefenamico?

L’acido mefenamico viene utilizzato per trattare a breve termine il dolore lieve-moderato associato al ciclo mestruale.

Viene inoltre impiegato nel trattamento di artrosi, artropatie su base connettivitica, attacchi acuti di gotta e dolore neoplastico.

Come si assume l’acido mefenamico?

L’acido mefenamico viene assunto per via orale. Nel caso scateni problemi allo stomaco, può essere assunto insieme a cibo.

Quali effetti collaterali ha l’assunzione di acido mefenamico?

L’assunzione di acido mefenamico può provocare effetti avversi a livello cardiovascolare. Può inoltre aumentare il rischio di emorragie gastrointestinali anche gravi, oltre a interferire con alcune analisi di laboratorio.

Tra gli effetti avversi che possono manifestarsi a seguito di assunzione di acido mefenamico, ci sono: diarrea, costipazione, meteorismo, capogiri, bruciori di stomaco, mal di testa, nausea.

È bene nausea nel caso in cui si manifestino: prurito, orticaria, rash, gonfiore a volto, labbra, lingua o gola, dolore al petto, senso di oppressione al petto, difficoltà respiratorie, urine scure, svenimenti, confusione, febbre, brividi, mal di gola, cambiamenti d’umore, depressione, convulsioni, acufene, capogiri forti, mal di stomaco o diarrea persistenti e forti, grave vomito, lividi, emorragie, dolori muscolari, dolori articolari, stanchezza, ittero.

Quali sono le controindicazioni all’uso di acido mefenamico?

L’assunzione di acido mefenamico è controindicata in caso di bypass cardiaco recente o programmato, nell’ultimo trimestre di gravidanza e in presenza di alcuni problemi renali, ulcere o infiammazioni gastrointestinali.

Inoltre prima di assumerlo è bene informare il medico di:

  • presenza di allergie al principio attivo, ad altri farmaci (in particolare all’aspirina o ad altri Fans), ad altre sostanze o ad alimenti
  • assunzione contestuale di altri medicinali, di fitoterapici e di integratori, in particolare antiocagulanti, aspirina, corticosteroidi, eparina, SSRI, idrossido di magnesio, probenecid, ciclosporina, litio, metotressato, chinoloni, sulfoniluree, ACE inibitori e diuretici
  • sofferenza attuale o passata di malattie epatiche, diabete, problemi gastrointestinali, gonfiori o ritenzione idrica, asma, polipi nasali, infiammazioni del cavo orale, pressione alta, malattie del sangue, emorragie, disturbi della coagulazione, problemi cardiovascolari o se si è a rischio di questi disturbi
  • stato di salute precario
  • disidratazione, ipovolemia o bassi livelli di sodio nel sangue
  • consumo abituale di alcolici
  • passato da alcolista
  • gravidanza o allattamento

L’acido mefenamico può compromettere le capacità di guidare e di manovrare macchinari pericolosi, effetto avverso che può essere aggravato dall’alcol e da alcuni medicinali.

Avvertenza

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico.

Prenota una visita

Prenotazioni

Servizio Sanitario Nazionale: 035 4204300
dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16

Privati e Convenzionati: 035 4204500
dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19 e il sabato dalle 9 alle 13