Chirurgia Coronarica Ricostruttiva (sezione di Cardiochirurgia)

Qual è l’attività della Sezione di Chirurgia Coronarica Ricostruttiva?

La Sezione di Chirurgia Coronarica Ricostruttiva si occupa del trattamento di tutti i pazienti cardiopatici affetti da tutte le patologie cardiache valvolari, aortiche, aneurismatiche, malformative o infettive.

Soprattutto quando è presente restringimento, occlusione o dilatazione delle arterie coronarie, la cosiddetta coronaropatia nelle sue molteplici forme che possono interessare uno o più rami coronarici.

Tale sezione trova la sua massima espressione nel trattamento chirurgico dei casi affetti da Patologia Trivasale Calcifica diffusa e molto complessa, spesso in pazienti già sottoposti a multiple procedure di angioplastica con il posizionamento di numerosi stent coronarici.

 

Qual è l’approccio diagnostico della Sezione di Chirurgia Coronarica Ricostruttiva?

Il paziente che si rivolge alla Sezione di Chirurgia Coronarica Ricostruttiva all’inizio potrà ricevere una valutazione sul quadro cardio-vascolare e coronarico mediante il suo inquadramento per poi seguire un percorso diagnostico di approfondimento che utilizza le più moderne attrezzature:

 

Quali sono gli interventi effettuati nell’ambito della Sezione di Chirurgia Coronarica Ricostruttiva?

Una volta completato il percorso diagnostico, il paziente sarà informato sulle possibili opzioni di cura cardiochirurgica con numerose tecniche innovative di stentectomia, ricostruzione e rivascolarizzazione coronarica totalmente arteriosa mediante l’utilizzo estensivo delle arterie mammarie del paziente stesso (By-Pass, Y Graft) e in alcuni casi con approccio mini-invasivo.