Malformazioni artero-venose (MAV)

Che cosa sono le malformazioni artero-venose (MAV)?

Le malformazioni artero-venose (MAV), sono patologie complesse che consistono in anomalie vascolari in cui le arterie, spesso ipertrofiche, confluiscono in una o più vene di scarico saltando il letto capillare (che fisiologicamente riduce la pressione).

Per tale motivo gli scarichi venosi sono sottoposti a un regime pressorio anomalo con tutte le conseguenze del caso. Possono dare emorragie, crisi epilettiche, cefalee ecc.

Le malformazioni artero-venose (MAV) possono essere cerebrali o spinali.

Quali sono le cause delle malformazioni artero-venose (MAV)?

Le malformazioni artero-venose (MAV) sono dovute al confluire delle arterie, spesso ipertrofiche (quindi più grosse rispetto al corrispettivo fisiologico), in una o più vene di scarico. Il letto capillare che fisiologicamente riduce la pressione, viene saltato e ciò comporta un regime pressorio anomalo a carico degli scarichi venosi che possono andare incontro a rottura o trombosi.

Quali sono i sintomi delle malformazioni artero-venose (MAV)?

Più del 50% delle malformazioni artero-venose (MAV) è conseguenza di una lunga storia di cefalea. Spesso queste malformazioni sono conseguenti a frequenti crisi epilettiche. Talvolta sanguinano, dando segno di sé con sintomi correlati alla sede dell’organismo in cui si è generato l’ematoma.

Come possono essere curate le malformazioni artero-venose (MAV)?

Il trattamento delle malformazioni artero-venose (MAV) è spesso multidisciplinare: endovascolare, neurochirurgico e radiochirurgico.

Per maggiori informazioni visitare l’area medica di riferimento