Rinite allergica

Che cos’è la rinite allergica?

La rinite allergica è una manifestazione allergica che colpisce le prime vie aeree: naso e gola.

Interessa dal 5 al 35% della popolazione mondiale. In ne soffre Italia il 15- 20% della popolazione adulta  e circa il 50% dei bambini.

Può essere ad andamento perenne o stagionale a seconda degli allergeni responsabili:

  • allergeni perenni: acari, derivati epidermici di animali domestici (cane, gatto, coniglio, criceto, ecc.) e muffe ambientali
  • allergeni stagionali: pollini di alberi (betullacee, cupressacee, oleacee ecc.), pollini di erbacee (graminacee, parietaria, ambrosia, ecc.).

 

Quali sono le cause della rinite allergica?

La rinite allergica è un processo infiammatorio della mucosa che riveste le cavità nasali ed è dovuta a una reazione immunologica del nostro organismo che quando è esposto a un allergene risponde con la produzione di anticorpi IgE e una serie di reazioni che provocano l’infiammazione delle mucose nasali.

Spesso la rinite allergica si associa a rinosinusite, congiuntivite, dermatite atopica e asma (la rinite si presenta nel 70-80% degli asmatici).

 

Quali sono i sintomi della rinite allergica

I sintomi tipici della rinite allergica sono: prurito nasale, starnuti, rinorrea acquosa, ostruzione nasale. Meno ricorrenti: dolore, anosmia (assenza dell’olfatto), epistassi (perdita di sangue dal naso).

La rinite allergica è una patologia invalidante poiché i sintomi descritti rendono i pazienti irritabili, affaticati, infastiditi alterando anche la qualità del sonno con ripercussioni anche sul rendimento lavorativo e scolastico.

Per maggiori informazioni visitare l’area medica di riferimento