Anosmia

Che cos’è l’anosmia

Con anosmia si indica la perdita – parziale o, raramente, completa – dell’olfatto.

L’anosmia può essere temporanea o definitiva. In generale non si tratta comunque di un problema grave, ma la riduzione anche parziale dell’olfatto può però generare un aumentato disinteresse per il cibo con conseguenze come malnutrizione, dimagrimento e depressione.

 

Quali sono le cause dell’anosmia?

L’anosmia può essere causata dalla presenza di alcune patologie, tra le quali ci sono: poliposi nasale, raffreddore, sinusite.

 

Quali sono i rimedi contro l’anosmia?

Quando l’anosmia è di origine patologica tende a risolversi da sé nell’arco di pochi giorni. Nei casi in cui questo non dovesse accadere, il medico può indicare l’uso di un antibiotico.

L’anosmia permanente, situazione rara che si può verificare dopo il 60esimo anno d’età, non può essere curata.

 

Anosmia, quando rivolgersi al proprio medico?

L’anosmia deve essere sottoposta all’attenzione del proprio medico quando non si risolve in pochi giorni.

 

Area medica di riferimento per l’anosmia

In Humanitas Gavazzeni Bergamo l’area medica di riferimento per l’anosmia è l’Ambulatorio di Otorinolaringoiatria.