Ciprofloxacina

La ciprofloxacina è un antibiotico di sintesi appartenente alla famiglia dei chinoloni, nello specifico dei fluorochinoloni di seconda generazione.

 

A che cosa serve la ciprofloxacina?

La ciprofloxacina ha una forte capacità antibatterica, soprattutto nei confronti dei batteri Gram-negativi e per questo viene utilizzata per trattare molte infezioni riguardanti il tratto urinario, gastrointestinale e respiratorio, della gonorrea e delle setticemie.

 

Come si assume la ciprofloxacina?

La ciprofloxacina viene assunta in genere per via orale, come compresse, con l’assorbimento del principio attico che avviene a livello intestinale.

 

Quali effetti collaterali ha l’assunzione di ciprofloxacina?

In genere l’assunzione di ciprofloxacina è ben tollerato. Ci sono però situazioni in cui si possono manifestare effetti come: alterazioni delle capacità renali ed epatiche, disturbi gastrointestinali, cefalea, disturbi del sonno, fotosensibilità, alterazioni a carico del sangue, disturbi all’apparato muscolo-scheletrico.

 

Quali sono le controindicazioni all’uso di ciprofloxacina?

È consigliabile evitare l’uso di questo antibiotico durante la gravidanza, anche se non sono finora stati riscontrati casi di tossicità al feto, e anche durante l’allattamento al seno, vista la capacità della ciprofloxacina di accumularsi nel latte materno.

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.