Ipofisi

Che cos’è l’ipofisi?

L’ipofisi è una ghiandola endocrina, che produce dunque una secrezione interna, posizionata all’interno della scatola cranica, nello specifico nella cosiddetta “sella turcica”, che è un’escavazione presente nell’osso sfenoide.

Pur pesando solo mezzo grammo e avendo dimensioni ridotte, l’ipofisi è la più importante ghiandola endocrina del corpo umano perché gli ormoni che essa secerne hanno il compito di stimolare l’attività di altre ghiandole a secrezione interna importanti – tiroide e ghiandole surrenali – che sono indispensabili per il funzionamento di molte attività dell’organismo.

Com’è fatta l’ipofisi?

L’ipofisi è composta da due parti:

  • la neuroipofisi, o ipofisi posteriore, che controlla molte funzioni dell’organismo essendo il deposito, ad esempio, dell’ossitocina, ormone che determina le contrazioni dell’utero al momento del parto, o dell’ormone antidiuretico, che ha il compito di inibire la diuresi
  • l’adenoipofisi, o ipofisi anteriore, dove viene prodotto l’ormone melanotropina e dove sono contenute molte cellule che secernono ormoni deputati al controllo di funzioni come quelle legate all’apparato genitale, al metabolismo e all’accrescimento.

L’ipofisi è collegata all’ipotalamo attraverso il peduncolo ipofisario. Insieme formano il sistema o asse ipotalamo-ipofisario.

Qual è la funzione dell’ipofisi?

L’ipofisi è la ghiandola endocrina che ha la funzione di produrre ormoni che stimolano l’attività delle altre ghiandole endocrine dell’organismo, indispensabili per lo svolgimento delle principali attività di quest’ultimo.

La produzione di ormoni da parte dell’ipofisi è a sua volta stimolata dalla produzione ormonale delle altre ghiandole, a costituzione di un equilibrio virtuoso indispensabile per l’organismo umano.