Prezzemolo

Il prezzemolo, nome scientifico Petroselinum crispum è un’erba aromatica che appartiene alla famiglia delle Apiaceae ed è originaria dell’area che si affaccia sul mar Mediterraneo.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali del prezzemolo?

In un cucchiaio di prezzemolo (poco meno di 4 grammi) c’è un apporto pari a una caloria e sono contenuti:

Nel prezzemolo si trovano inoltre buone quantità di luteina/zeaxantina e di beta-carotene, oltre che di eugenolo e di flavonoidi come la luteolina.

 

Quando non bisogna mangiare prezzemolo?

Il consumo di prezzemolo può in alcuni casi interferire con l’assunzione di farmaci diuretici e del warfarin. In presenza di dubbi è sempre meglio rivolgersi al proprio medico di fiducia.

 

Quali sono i possibili benefici del prezzemolo

Il prezzemolo ha proprietà antisettiche e carminative ed è fonte di antiossidanti, di nutrienti utili per denti e ossa e di molecole alleate del metabolismo. Gli estratti di questa erba sembrano inoltre avere un certo potere diuretico.

 

Quali sono le controindicazioni del prezzemolo

Un uso senza controllo di prezzemolo può provocare effetti collaterali indesiderati come problemi epatici e forme di anemia e durante la gravidanza può stimolare contrazioni uterine e provocare emorragie.

L’applicazione sulle pelle di olii derivati dalla spremitura dei suoi semi può provocare un aumento della sensibilità al sole o scatenare rush cutaneo.

Infine, essendo una buona fonte di acido ossalico, un suo uso non controllato può provocare problemi in chi già soffre di artrite gottosa, calcoli renali o carenze di minerali o altri nutrienti.

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.