Acciughe o alici

Le acciughe, o alici, sono pesci di acqua salata che appartengono alla famiglia delle Engraulidae.

Sono diffuse soprattutto nel Mar mediterraneo, nel Mar Nero e nella parte più orientale dell’Oceano Atlantico.

 

Quali sono le proprietà nutrizionali delle acciughe?

100 grammi di acciughe apportano circa 131 calorie e contengono, all’incirca:

 

Quando non bisogna mangiare acciughe?

C’è chi sostiene, ma non è del tutto provato, che le acciughe non debbano essere ingerite quando si è sottoposti a una cura a base di farmaci MAO inibitori. In caso di dubbio è comunque consigliabile chiedere consigli al proprio medico di fiducia.

 

Quali sono i possibili benefici delle acciughe

I benefici derivati dal consumo di acciughe dipendono dal forte apporto di proteine di qualità e Omega 3, gli acidi grassi che sono alleati in particolar modo della salute di cuore e arterie.

In generale, Buono è l’apporto di:

  • vitamina B2, utile perché partecipa a molte reazioni metaboliche, alla respirazione cellulare e all’ossidazione degli acidi grassi e degli aminoacidi
  • calcio che agisce sulla salute di ossa e denti e sulla trasmissione dell’impulso nervoso
  • fosforo, alleato di reni, cuore e muscoli e importante per il buon funzionamento del metabolismo
  • ferro, che interviene nella produzione dei globuli rossi
  • selenio, importante per l’attivazione delle difese antiossidanti dell’organismo.

 

Quali sono le controindicazioni delle acciughe

Le acciughe sono una fonte non trascurabile di colesterolo per cui il loro consumo deve sempre essere tenuto sotto controllo.

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.