Allergia

Che cos’è l’allergia?

L’allergia è una risposta del sistema immunitario verso sostanze che sono presenti nell’ambiente esterno, come acari della polvere, pollini, muffe, peli di animali, o verso sostanze che ingeriamo, sotto forma ad esempio di alimenti o di farmaci, o ancora verso sostanze con le quali veniamo in contatto attraverso altre vie di somministrazione, come veleni di insetti o farmaci iniettivi.

Le allergie in generale sono in aumento nella popolazione e oggi interessano un italiano su quattro. Tra le malattie allergiche più frequenti ci sono quelle respiratorie (come ad es. l’asma bronchiale, la rinite allergica e la congiuntivite allergica) e quelle alimentari.

 

Quali sono le cause di un’allergia?

Le allergie sono causate dagli allergeni, sostanze che sono innocue per chi non è allergico ma sono in grado di generare una reazione allergica negli individui predisposti.

Ciò che contraddistingue le persone allergiche è il fatto che esse producono un particolare tipo di anticorpi – le immunoglobuline E, in genere abbreviate in IgE – dirette in modo specifico verso gli allergeni a cui sono sensibilizzate. Quando le IgE incontrano un allergene innescano varie reazioni che portano allo sviluppo dei classici sintomi delle allergie.

Gli allergeni si distinguono in:

  • allergeni inalanti, come pollini, acari della polvere, erbe, peli di animali, muffe
  • allergeni alimentari, presenti in latte, uova, farina di grano, frutta, pesci
  • farmaci, come antibiotici e anestetici
  • veleno di insetti o altri animali, come quelli di ape, vespa, zanzara, calabrone, ragni.

 

Quali sono i sintomi dell’allergia?

L’allergia si può manifestare attraverso numerosi e differenti sintomi, di intensità variabile:

  • orticaria, che si presenta con arrossamento della pelle, prurito e gonfiore
  • congiuntivite, con prurito, arrossamento e lacrimazione delle congiuntive
  • sintomi respiratori come asma, rinite e tosse
  • sintomi intestinali, come diarrea e spasmi addominali
  • shock anafilattico, che consiste in una grave reazione allergica che coinvolge contemporaneamente almeno due organi o apparati

 

Come si può diagnosticare un’allergia?

L’allergia si diagnostica mediante semplici esami del sangue con cui vengono individuate le sostanze per cui un paziente è sensibilizzato, cioè predisposto a essere allergico.

Nello specifico, gli esami appropriati sono:

  • dosaggio IgE specifiche, con cui ricercare e quantificare gli anticorpi IgE specifici per un determinato allergene. Un dosaggio alto di uno specifico anticorpo è in grado di identificare la sostanza che potrebbe essere causa della reazione allergica. Questo esame può essere effettuato per singoli allergeni o per pannelli di allergeni
  • test di diagnostica allergologica molecolare (Allergy Explorer, Alex test): con un singolo esame del sangue vengono quantificati gli anticorpi IgE specifici per 282 sostanze, delle quali 125 sono singole componenti allergeniche, ovvero singole proteine presenti dentro ciascun allergene. Questo permette di meglio comprendere quadri complessi di allergie –come ad esempio le cosiddette “cross-reazioni” tra allergeni inalanti e allergeni alimentari – e di avere il quadro più completo possibile di sensibilizzazioni.

È sempre opportuno che l’esito di un esame di diagnostica allergologica sia interpretato e contestualizzato nel problema clinico da parte di uno specialista in allergologia e immunologia clinica, attraverso l’esecuzione di una visita allergologica.

 

Area medica di riferimento

Per avere maggiori informazioni sulle allergie, rivolgersi all’Ambulatorio di Allergologia di Humanitas Gavazzeni Bergamo.

Per maggiori informazioni visitare l’area medica di riferimento