COME TI POSSIAMO AIUTARE?

CENTRALINO

035.4204111

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI

Prenotazioni telefoniche SSN
035.4204300
Prenotazioni telefoniche Private
035.4204500

LINEE DEDICATE

Diagnostica per Immagini
035.4204001
Fondi e Assicurazioni
035.4204400
Humanitas Medical Care Bergamo
035.0747000

Buspirone

Il buspirone è un farmaco ansiolitico che appartiene alla classe degli azaspirodecandioni. La sua somministrazione è finalizzata a ridurre la gravità degli stati contraddistinti da ansia.

 

A che cosa serve il buspirone?

Il buspirone agisce come agonista parziale di un tipo particolare di recettori della serotonina e come antagonista della dopamina oltre che come parziale agonista dei recettori a1, quelli che sono coinvolti nel meccanismo di insorgenza degli stati ansiosi.

 

Come si assume il buspirone?

Il buspirone viene assunto per via orale, cioè per bocca, in base alle indicazioni del medico.

Perché il farmaco sviluppi completamente la propria efficacia sono necessarie una o due settimane. È dunque importante non sospendere la sua assunzione prima che sia trascorso questo tempo, anche nel caso in cui non si registrino miglioramenti.

 

Quali effetti collaterali ha l’assunzione di buspirone?

In genere l’assunzione di buspirone è ben tollerata. Tra gli effetti collaterali che potrebbero sorgere ci sono: nausea, vertigini, mal di stomaco, diarrea, agitazione, mal di testa, formicolii agli arti, insonnia e sonnolenza.

Il buspirone non favorisce il sonno, a differenza di molti altri ansiolitici. Per questo nei soggetti che sono trattati con questo principio attivo non si evidenziano sedazione o riduzione delle capacità di eseguire prestazioni che richiedano attenzione.

 

Quali sono le controindicazioni all’uso di buspirone?

Alcuni effetti avversi provocati dall’assunzione di buspirone possono essere potenziati dal consumo di alcol. Da evitare è anche l’assunzione contestuale di farmaci o altri sedativi come ad esempi antistaminici o farmaci per l’insonnia.

Questo farmaco deve essere somministrato con attenzione nei soggetti con disfunzioni renali ed epatiche e in quelli allergici.

È necessario che le donne in gravidanza o che stiano pianificando una gravidanza o che stiano allattando si consultino con il medico.

 

Avvertenza

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico.

Prenota una visita

Prenotazioni

Servizio Sanitario Nazionale: 035 4204300
dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 17

Privati e Convenzionati: 035 4204500
dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 17