Insulina

L’insulina è un ormone che, sotto forma di principio attivo, si sostituisce all’insulina che dovrebbe essere prodotta dall’organismo ma non lo è a causa di una malattia.

L’azione di questo ormone consiste nel promuovere il passaggio degli zuccheri dal sangue ai tessuti, perché questi li possano utilizzare come fonte di energia. Inoltre, nel bloccare il rilascio di zuccheri da parte del fegato.

 

A che cosa serve l’insulina?

L’insulina viene utilizzata per mantenere il controllo della glicemia, cioè del livello di zuccheri presenti nel sangue, nelle persone che sono affette da diabete di tipo 1 e che soffrono di una forma di diabete di tipo 2 non controllabile con i soli antidiabetici orali.

 

Come si assume l’insulina?

L’insulina viene assunta sotto forma di iniezioni, con una posologia che varia da paziente a paziente.

La posologia non influisce sull’azione esercitata dal farmaco, che rimane sempre la stessa, ma sulla velocità d’azione e sul tempo di tenuta sotto controllo dei livelli di zuccheri – in particolare di glucosio – nel sangue.

 

Quali effetti collaterali ha l’assunzione di insulina?

L’assunzione di insulina ha vari effetti collaterali, tra cui si registrano: prurito, gonfiore e arrossamento dove è stata effettuata l’iniezione, cambiamenti della sensibilità cutanea, aumento di peso e costipazione.

Ci sono situazioni in cui, dopo assunzione di insulina, è consigliabile rivolgersi al proprio medico. In particolare, lo si deve fare in presenza di: prurito o rash in tutto il corpo, respiro sibilante, fiato corto, vista appannata, capogiri, sudorazioni, difficoltà respiratorie o di deglutizione, battito cardiaco accelerato o anomalo, crampi muscolari, aumento rapido di peso, debolezza e gonfiore di braccia, mani, polpacci, caviglie e piedi.

 

Quali sono le controindicazioni all’uso di insulina?

Quando c’è assunzione di insulina si deve prestare attenzione al consumo di alcolici – che potrebbero causare una riduzione della glicemia –, alla presenza di stress, di altre malattie o alle variazioni repentine dell’attività fisica.

Il trattamento con questo ormone deve sempre essere effettuato in parallelo al controllo regolare della glicemia. Prima di sottoporsi, è importante informare il medico di:

  • presenza di eventuali allergie al principio attivo, ad altri farmaci o ad alimenti
  • assunzione già in corso di altri medicinali, fitoterapici, o integratori tra cui: antidepressivi, contraccettivi ormonali, diuretici niacina, antidiabetici orali antibiotici sulfamidici o farmaci per la tiroide
  • problemi ai nervi causati dal diabete
  • scompenso o altri problemi cardiaci, surrenaili, epatici, renali, alla tiroide o all’ipofisi
  • stato di gravidanza o allattamento al seno.

Chi fa uso di insulina deve in ogni caso informare medici, chirurghi o dentisti nel caso in cui si rivolga loro per ottenere prestazioni mediche.

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.