Utero

Che cos’è l’utero?

L’utero è uno degli organi – gli altri sono le ovaie, le salpingi (o tube di Falloppio), la vagina e la vulva – che compongono l’apparato riproduttivo femminile.

Nello specifico, l’utero è l’organo che raccoglie l’ovulo fecondato, ne consente lo sviluppo e provvede all’espulsione del feto al momento della conclusione della gravidanza.

Com’è fatto l’utero?

La struttura dell’utero varia nel corso della vita, in base alle diverse fasi dello sviluppo sessuale della donna – prepubertà, pubertà, maturità sessuale, menopausa –, in presenza di una gravidanza e nel corso del ciclo mestruale.

In generale, l’utero ha la forma di un cono che ha la punta rivolta verso il basso. Pesa circa 50 grammi e in assenza di gravidanza è lungo circa 6-7 centimetri, largo 3-4 centimetri e spesso 2.3 centimetri. Dopo una o più gravidanze, dimensioni e peso dell’utero possono aumentare.

La cavità interna dell’utero è ricoperta dall’endometrio, un mucosa che assicura il nutrimento dell’embrione nel primo periodo di vita intrauterina. La muscolatura che lo riveste è consistente e spessa, in grado di consentire, attraverso le sue contrazioni, l’espulsione del feto.

L’utero può essere suddiviso in due parti:

  • il corpo uterino, che è la parte più larga che si espande verso l’alto e in cui sfocano le salpingi (o tube di Falloppio)
  • il collo dell’utero o cervice uterina, che è rivolta verso il basso e si inserisce nella vagina.

Il corpo uterino si ingrandisce in modo sensibile in presenza di gravidanza, arrivando a costituire i due terzi dell’intera struttura uterina.

Qual è la funzione dell’utero?

L’utero ha tre funzioni:

  • accogliere l’ovulo fecondato
  • consentire lo sviluppo dell’ovulo fecondato accolto
  • permettere l’espulsione del feto nel momento di conclusione della gravidanza.