Ossa lunghe

Che cosa sono le ossa lunghe?

Le ossa sono quei segmenti costituiti da tessuto osseo, caratterizzato da durezza e resistenza meccanica, che compongono l’apparato scheletrico.

Le ossa vengono classificate a seconda della loro forma e della loro lunghezza. Si parla per questo di ossa lunghe, ossa piatte, ossa brevi e ossa irregolari.

Le ossa lunghe sono quelle che si sviluppano in lunghezza e sono, in particolare:

  • femore, osso della gamba
  • tibia, osso della gamba
  • perone, osso della gamba
  • radio, osso del braccio
  • ulna, osso del braccio
  • omero, osso del braccio.

Come sono fatte le ossa lunghe?

Le ossa lunghe sono costituite da una parte centrale, chiamata diafisi, e da due estremità, le epifisi, che, ricoperte di cartilagene, formano le superfici articolari.

Le ossa lunghe sono più sottili delle altre al centro e il loro diametro aumenta man mano che ci si avvicina alle estremità, nell’area compresa tra diafisi ed epifisi che viene chiamata metafisi. Quest’ultima negli adulti è completamente calcificata, mentre nei bambini è formata da cartilagene e rappresenta l’area di accrescimento in lunghezza di queste ossa.

La superficie delle ossa lunghe è ricoperta dal periostio, sotto questo c’è uno strato di osso denso, il cosiddetto osso compatto (o corticale). Sotto l’osso compatto c’è l’osso spugnoso (o trabecolare) all’interno del quale c’è il midollo osseo, responsabile della produzione delle cellule del sangue.