Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Insonnia

Pubblicato in Sintomi e disturbi

 

Che cos’è l’insonnia?

L’insonnia è un disturbo che riguarda il sonno e che si manifesta con la difficoltà di addormentarsi o di dormire senza interruzioni nel corso di tutta la notte.

Quali sono le cause dell’insonnia?

L’insonnia può avere molte cause, legate allo stile di vita o alla presenza di alcune patologie invalidanti.

Per quanto riguarda lo stile di vita, questi sono i comportamenti che possono causare insonnia:

  • andare a coricarsi in orari sempre differenti
  • mangiare cibi pesanti prima di coricarsi
  • dormire a lungo durante il giorno
  • fare scarsa attività fisica
  • fare uso di apparecchi elettronici mentre si è a letto.

Possono provocare insonnia anche situazioni particolari di stress, l’invecchiamento o l’uso di specifici farmaci.

 

Tra le patologie che possono essere associate all’insonnia, ci sono: apnee notturne, bronco pneumopatia cronica ostruttiva, ipertiroidismo, cefalea, depressione, dermatite atopica, intolleranze alimentari, sifilide, sindrome premestruale.

Quali sono i rimedi contro l’insonnia?

Combattere l’insonnia significa combattere la causa che ne è alla base. Per prima cosa bisogna migliorare il proprio stile di vita, eliminando i comportamenti (vedi sopra) che possono causare questo disturbo. Dal punto di vista alimentare, soprattutto chi soffre di reflusso gastroesofageo deve evitare cibi che possano disturbare il sonno. Meglio comunque sempre non coricarsi subito dopo avere mangiato ed evitare cibi o bevande, come il caffè, che possano compromettere il sonno.

 

I farmaci che favoriscono il sonno possono essere utili, ma solo quando alla base dell’insonnia c’è una patologia, non una scelta di vita poco attenta.

Insonnia, quando rivolgersi al proprio medico?

È bene rivolgersi al proprio medico quando l’insonnia influisce in modo troppo negativo sulla qualità della vita, riducendo le energie e influenzando la salute mentale e psicologica di chi ne soffre.

 

In caso di insonnia grave causata da stress, ansia o depressione può essere utile richiedere un aiuto psicologico.

Area medica di riferimento di Humanitas Gavazzeni - Bergamo

In Humanitas Gavazzeni è presente l'Ambulatorio per le patologie del sonno.

 

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.