Iperidrosi (sudorazione eccessiva)

Che cos’è l’iperidrosi?

La sudorazione, necessaria alla regolazione della temperatura corporea, è regolata da stimoli nervosi del sistema nervoso simpatico: la sua eccessiva attività può causare un eccesso di sudorazione che prende il nome di iperidrosi.

L’iperidrosi essenziale (eccessiva), senza cause specifiche, inizia in età giovanile e si manifesta più frequentemente nella zona palmare e in quella ascellare. Questo tipo di disturbo spesso presenta caratteristiche di familiarità e può essere di grado così importante e severo da risultare talora invalidante, determinando difficoltà e disagio nei rapporti interpersonali.

La sudorazione patologica delle mani è generalmente la condizione più fastidiosa tra tutte le forme di iperidrosi: le mani sono più esposte più di ogni parte del corpo e svolgono un ruolo importante nelle attività professionali, nei rapporti interpersonali e nella vita sociale. Il grado del disturbo della sudorazione può variare da una semplice umidità del palmo della mano fino ad un vero e proprio gocciolare.

Si parla invece di iperidrosi secondaria quando l’iperidrosi che si associa a sintomi di una patologia nota quale ipertiroidismo o alterazioni del sistema endocrino, terapie ormonali per neoplasia (tumore alla prostata), malattie psichiatriche, obesità, menopausa.

 

Come può essere curata l’iperidrosi?

L’iperidrosi può essere curata con vari trattamenti medici, per maggiori informazioni clicca qui.

Su questa malattia si può intervenire anche chirurgicamente, per approfondire clicca qui.

 

Area medica di riferimento per l’iperidrosi

In Humanitas Gavazzeni Bergamo si occupano di iperidrosi la Sezione di Chirurgia mininvasiva dell’Unità Operativa di Chirurgia toracica e l’Ambulatorio di Dermatologia.

Per maggiori informazioni visitare l’area medica di riferimento