COME TI POSSIAMO AIUTARE?

CENTRALINO

035.4204111

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI

Prenotazioni telefoniche SSN
035.4204300
Prenotazioni telefoniche Private
035.4204500

LINEE DEDICATE

Diagnostica per Immagini
035.4204001
Fondi e Assicurazioni
035.4204400
Humanitas Medical Care Bergamo
035.0747000

Reboxetina

La reboxetina un inibitore della ricaptazione della serotonina-norepinefrina (SNRI) che viene utilizzato come farmaco capace di agire sul sistema nervoso. La sua azione consiste nell’aumentare i livelli di noradrenalina nel cervello. Contribuisce inoltre ad aumentare leggermente i livelli cerebrali di serotonina.

A che cosa serve la reboxetina?

La reboxetina è utilizzata per trattare i sintomi della depressione.

Come si assume la reboxetina?

La reboxetina viene assunta per via orale.

Quali effetti collaterali ha l’assunzione di reboxetina?

Tra i possibili effetti avversi che si possono manifestare a seguito dell’assunzione di reboxetina, ci sono: secchezza delle fauci, problemi di minzione, costipazione, sudorazione, aumento della pressione sanguigna, aumento della frequenza cardiaca, pizzicore o intorpidimento di mani o piedi, impotenza, mal di testa, insonnia.

È necessario contattare al più presto un medico in presenza di: prurito, orticaria, rash, senso di oppressione al petto, difficoltà respiratorie, gonfiore di bocca, volto, labbra o lingua.

Quali sono le controindicazioni all’uso di reboxetina?

Meglio evitare di assumere reboxetina insieme a medicinali che possono aumentare il rischio di tossicità della serotonina, in particolare la moclobemide.

Prima di assumerla è importante informare il medico di:

  • presenza di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, a qualsiasi altro farmaco, ad alimenti o ad altre sostanze
  • assunzione contestuale di altri medicinali, fitoterapici e integratori, in particolare moclobemide, farmaci contro la pressione alta, antibiotici, antifungini, carbamazepina, diuretici e derivati dell’ergot
  • sofferenza attuale o passata di glaucoma, epilessia, pressione alta, ipertiroidismo, ipertrofia prostatica, ritenzione urinaria, disturbo bipolare, problemi renali o disturbi epatici
  • gravidanza o allattamento.

L’assunzione di reboxetina può alterare la capacità di guidare o di manovrare macchinari pericolosi.

Avvertenza

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico.

Prenota una visita

Prenotazioni

Servizio Sanitario Nazionale: 035 4204300
dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16

Privati e Convenzionati: 035 4204500
dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19 e il sabato dalle 9 alle 13