Rinorrea

Che cos’è la rinorrea?

La rinorrea è una perdita consistente, addirittura eccessiva, di materiale liquido dal naso. Comunemente viene chiamata “naso che cola”.

La perdita può essere sia verso l’esterno, sia dal naso verso la gola e il materiale può consistere in un liquido chiaro e trasparente come in un muco denso.

 

Quali sono le cause della rinorrea?

La rinorrea può essere associata a varie cause, prime fra tutte le infiammazioni che possono essere legate a infezioni, allergie o inalazione di sostanze irritanti.

Altre cause di rinorrea possono essere: gravidanza, uso eccessivo di decongestionanti nasali, deviazione del setto nasale, fumo di sigaretta, mal di testa, presenza di corpi estranei o temperature fredde.

Alla rinorrea possono essere associate varie patologie, tra le quali ci sono: allergie alimentari, emicrania, cefalea a grappolo, influenza, otite, poliposi nasale, raffreddore, rinite, sinusite.

 

Quali sono i rimedi contro la rinorrea?

Per curare la rinorrea è necessario individuare le cause che ne sono alla base e intervenire su queste.

In generale la rinorrea può essere evitata o tenuta sotto controllo evitando il fumo di sigaretta – attivo e passivo –, gli sbalzi di temperatura, l’abuso di alcolici. Benefici possono essere dati anche dall’utilizzo di umidificatori e da lavaggi nasali a base di soluzione saline.

Se la rinorrea è causata da un’infezione batterica potrà essere necessaria l’assunzione di antibiotici, in caso di allergie, invece, il medico indicherà una cura a base di antistaminici.

 

Rinorrea, quando rivolgersi al proprio medico?

La rinorrea deve essere sottoposta all’attenzione del proprio medico quando persiste da almeno 10 giorni, se è accompagnata da febbre alta o muco denso e verdognolo, se già si soffre di asma o di enfisema o se la rinorrea si è manifestata in seguito a un trauma cranico.

 

Area medica di riferimento per la rinorrea

In Humanitas Gavazzeni Bergamo l’area medica di riferimento per la rinorrea è l’Ambulatorio di Otorinolaringoiatria.