Discromie cutanee

Che cosa sono le discromie cutanee?

Le discromie cutanee, in genere chiamate “macchie della pelle”, sono porzioni di cute che assumono un colore più chiaro o più scuro rispetto alla colorazione normale del resto della pelle.

 

Quali sono le cause delle discromie cutanee?

Le cause delle discromie cutanee (macchie della pelle) sono molteplici: infiammazioni, infezioni, irritazioni, ustioni solari, reazioni autoimmunitarie. Le discromie cutanee possono essere causate anche da varie patologie, tra le quali ci sono: acne, morbo di Addison, sclerodermia, sepsi.

 

Quali sono i rimedi contro le discromie cutanee?

Per curare al meglio le discromie cutanee è necessario individuarne la causa e intervenire su questa.

Spesso possono essere utilizzate creme o depigmentanti tra i cui composti figurano l’acido ascorbico, l’acido glicolico o l’acido azelaico. Se il problema riguarda una troppo prolungata esposizione al sole sarà utile ricorrere a creme che offrano una protezione solare consona alle caratteristiche della pelle.

In presenza di infezioni è necessario invece intervenire sul microbo che è alla base delle macchie della pelle.

Se la causa delle discromie cutanee è da ricercare in problemi autoimmuni il dermatologo potrà suggerire cure a base di cortisonici, in altri casi, infine, potranno essere indicati altri trattamenti come: peeling chimico, laser o dermoabrasione.

 

Discromie cutanee, quando rivolgersi al proprio medico?

Le discromie cutanee devono essere sottoposte all’attenzione del medico soprattutto quando si sospetta che la loro origine sia di natura infettiva.

 

Area medica di riferimento per le discromie cutanee

In Humanitas Gavazzeni Bergamo l’area medica di riferimento per le discromie cutanee è l’Ambulatorio di Dermatologia.