Riabilitazione post-chirurgica ortopedica

In che cosa consistono i trattamenti riabilitativi post-chirurgici ortopedici?

Nel caso di una riabilitazione dopo un intervento chirurgico ortopedico, il team di medici della Riabilitazione Ortopedica si relaziona costantemente con il chirurgo e insieme valuta l’andamento clinico e riabilitativo del paziente operato.

Se il trattamento chirurgico rappresenta una tappa fondamentale nel recupero di un’articolazione, si tratta solo del primo passo del percorso che porterà al recupero della funzione e al ritorno alla pratica delle attività della vita quotidiana, fino alla completa guarigione.

La tipologia e la durata della fisioterapia dipendono dall’entità della patologia o dalla tipologia di intervento eseguito, dalle capacità residue del paziente e dagli obiettivi funzionali che egli vuole raggiungere, secondo un programma di cure individualizzato.

Patologie chirurgiche trattate dalla riabilitazione post-chirurgica ortopedica

  • spalla: riparazione cuffia dei rotatori, stabilizzazione di spalla, acromionplastica e bursectomia, capsulotomia, fratture, protesi di spalla
  • gomito: release nell’epicondilite, release nell’epitrocleite, release dell’ulnare al gomito, fratture
  • polso e mano: tunnel carpale, suture tendinee, fratture
  • anca: protesi d’anca, artroscopia d’anca, necrosi avascolare cefalica, conflitto femoro-acetabolare, anca a scatto
  • ginocchio: protesi di ginocchio, ricostruzione legamento crociato anteriore, artroscopia, meniscectomia, condroplastica, lateral release, suture tendine rotuleo e quadrici pitale, fratture
  • tibio-tarsica e piede: sutura tendine d’Achille, suture legamentose, artroscopia, fratture, rimozione sperone
  • colonna: discectomia, microdiscectomia, laminectomia, stabilizzazione, cifoplastica, vertebroplastica, fratture.