Pulizia dei denti (ablazione del tartaro)

In che cosa consiste la pulizia dei denti?

Recenti indagini dicono che ben 6 italiani su 10 non si sottopongono mai a una pulizia dei denti professionale che, in linguaggio medico, viene definita ablazione del tartaro.

L’ablazione del tartaro è un trattamento necessario per rimuovere la placca e il tartaro che si formano nel cavo orale ricoprendo i denti.

L’accumulo di tartaro impedisce una corretta igiene orale domestica in particolare dei colletti dentari; quest’ultimi quindi sono soggetti a un accumulo di batteri che possono causare diverse patologie come gengivitiparodontopatie, oltre alla formazione di carie nascoste, difficili da diagnosticare e curare.

Come viene eseguita la pulizia dei denti?

La pulizia dei denti o ablazione viene eseguita dall’igienista dentale con uno strumento (ablatore) che attraverso l’emissione di ultrasuoni fa vibrare una punta metallica che ha lo scopo di rimuovere il tartaro scollandolo dalle pareti dentali. L’igienista può ricorrere anche all’utilizzo di altri strumenti manuali. Di seguito viene passata su tutti i denti una pasta a base di fluoro servendosi di uno spazzolino rotante per lucidare le eventuali irregolarità.

La pulizia dei denti ha controindicazioni?

Nelle persone che sono portatrici di pacemaker e defibrillatori impiantati, è sconsigliato l’uso di punte a ultrasuoni. È inoltre fondamentale avvertire sempre gli operatori di non usare guanti in lattice nel caso in cui si dubiti o si è a conoscenza di allergia a questo materiale.

Unità operative e Ambulatori Specialistici