Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

per i pazienti  |  Info  |  I nostri medici  | Beretta Giordano

Stampa

Beretta Giordano

CV

 
Specializzazione: Oncologo Medico
Ruolo: Responsabile
Unità Operativa: Oncologia Medica
Ospedale: Humanitas Gavazzeni - Bergamo, Lombardia
 

Specialita Cliniche

Aree mediche di interesse
Trattamento medico e trattamento integrato dei tumori solidi, con particolare riferimento ai tumori dell'apparato gastroenterico, del polmone e della mammella.
 
Aree di ricerca di interesse
Neoplasie dell'apparato digerente:
  • esofago
  • stomaco
  • colon-retto
  • pancreas
  • vie biliari.

 

Percorsi clinici dedicati

  • Approccio multidisciplinare ai pazienti attraverso il coordinamento di riunioni collegiali settimanali con i colleghi Gastroenterologi, Chirurghi e Radioterapisti, e lo svolgimento di ambulatori congiunti che hanno privilegiato la valutazione collegiale dei casi clinici.
  • Partecipazione, in qualità di sperimentatore principale, a protocolli di ricerca clinica nell’ambito delle neoplasie.


Istruzione

08/11/1983
Laurea v.o. in Medicina e chirurgia
Università degli Studi di Milano, Italia
 
01/07/1986
Specialista in Oncologia
Università degli Studi di Milano, Italia
 

Esperienze Precedenti

2006 - 2010
Ospedale Sant’Orsola-Fatebenefratelli
Brescia, Italia
  • Direttore Unità Struttura Complessa Oncologia Medica
  • Attività clinica presso l’Unità Struttura Complessa di Oncologia dedicandosi al trattamento dei pazienti affetti da neoplasie solide. In particolare ha sviluppato l’approccio multidisciplinare a questi pazienti attraverso il coordinamento di riunioni collegiali settimanali con i colleghi Gastroenterologi, Chirurghi generali e toracici, Radioterapisti, e lo svolgimento di ambulatori congiunti che hanno privilegiato la valutazione collegiale dei casi clinici.
  • Attività clinica di Oncologia Geriatrica in collaborazione multidisciplinare con l’Unità Struttura Complessa di Geriatria.
  • Partecipazione, in qualità di sperimentatore principale, a protocolli di ricerca clinica nell’ambito delle neoplasie.
 
1998 - 2006
Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti
Bergamo, Italia
  • Direttore Unità Semplice Oncologia Gastroenterologica.
  • Attività clinica presso l’Unità Struttura Complessa di Oncologia dedicandosi al trattamento dei pazienti affetti da neoplasie di interesse gastroenterologico. In particolare ha sviluppato l’approccio multidisciplinare a questi pazienti attraverso il coordinamento di riunioni collegiali settimanali con i colleghi Gastroenterologi, Chirurghi e Radioterapisti, e lo svolgimento di ambulatori congiunti che hanno privilegiato la valutazione collegiale dei casi clinici.
  • Ha intrapreso, in collaborazione con i colleghi della Unità Struttura Complessa di Anatomia Patologica, grazie anche ai fondi destinati a tale scopo dalla Fondazione Berlucchi e dalla Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti, uno studio di biologia molecolare sui pazienti affetti da carcinoma del colon in stadio II.
  • Ha partecipato, in qualità di sperimentatore principale o di co-sperimentatore, a numerosi protocolli di ricerca clinica nell’ambito delle neoplasie gastro-intestinali.
  • Ha collaborato alla stesura delle linee guida CNR sulle neoplasie del Colon-retto ed è stato coordinatore della Task Force dell’AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) sulle linee guida del carcinoma del Colon-Retto.
  • Ha partecipato al gruppo di lavoro dell’ASL sul programma di screening del carcinoma del colon-retto.
  • Ha partecipato al Gruppo operativo per la ristrutturazione e l’organizzazione del nuovo DH Onco-ematologico.
 

Attività Scientifiche

2015 - oggi
Associazione Italiana Oncologia Medica (AIOM)
Italia
Segretario Nazionale

L’Associazione ha lo scopo di riunire i cultori dell’Oncologia Medica al fine di promuoverne il progresso nel campo clinico, sperimentale e socio-assistenziale, di favorire i rapporti tra gli oncologi medici, i medici di medicina generale e gli specialisti di altre discipline, di stabilire relazioni scientifiche con analoghe associazioni italiane ed estere e di partecipare e collaborare con organismi istituzionali nazionali, regionali e locali. In particolare, l’AIOM si propone di contribuire alla formazione professionale di oncologi medici e di operatori sanitari.

L'Associazione ha inoltre lo scopo di promuovere la ricerca sperimentale e clinica, la prevenzione primaria, la prevenzione secondaria (screening e diagnosi precoce e tempestiva), la qualità delle cure oncologiche, la continuità terapeutica del paziente oncologico mediante linee guida per la terapia medica antitumorale, la interdisciplinarietà, la riabilitazione, le terapie palliative, le cure domiciliari e di incentivare campagne di educazione rivolte alla popolazione. In particolare, l’AIOM si propone di operare per contribuire alla formazione tecnico-professionale e manageriale di oncologi medici e di operatori sanitari e di promuovere la formazione di strutture accreditate intra ed extra-ospedaliere per l'assistenza al paziente con neoplasia.

 
2009 - 2015
Associazione Italiana Oncologia Medica (AIOM)
Italia
Coordinatore regionale
 
2001 - oggi
 
Associazione Italiana Oncologia Medica (AIOM)
Italia
Responsabile gruppo di lavoro Linee Guida nel carcinoma del Colon-retto
Coordinamento del gruppo di lavoro ed estensione delle linee guida diagnostico-terapeutiche per il carcinoma del colon-retto.
 
 
Annals of Oncology
Revisore
 
 
 

 

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.