Ecografia

Che cos’è l’ecografia?

L’ecografia è una metodica diagnostica non invasiva che utilizza onde sonore ad alta frequenza, gli ultrasuoni, per ottenere immagini dei tessuti molli superficiali e degli organi interni del corpo. Gli ultrasuoni non sono dannosi per il corpo umano e i suoi tessuti.

A che cosa serve l’ecografia?

L’esame ecografico viene utilizzato per visualizzare la maggior parte degli organi interni del corpo come: cuore, aorta, arterie e vene, fegato, vie biliari, colecisti, pancreas, milza, reni, vescica, genitali interni maschili e femminili, tiroide e paratiroidi, tendini, muscoli.

Come si svolge l’ecografia?

Nel caso di un’ecografia esterna, sulla pelle del paziente, in corrispondenza dell’organo che si va a studiare, viene applicata una sostanza gelatinosa al fine di migliorare il contatto con la sonda che invia gli ultrasuoni all’apparecchio.

Durata dell’ecografia

La durata dell’ecografia è legata alla motivazione diagnostica per cui viene prescritta, ed è mediamente di 15/20 minuti.

Per alcuni esami ginecologici o per l’esame della prostata, può essere necessario inserire una sonda dedicata all’interno della vagina o del retto.

La maggior parte degli esami ecografici sono indolori. Se l’esame viene effettuato su una zona infiammata, la sensazione di dolore può essere leggermente più intensa.

Norme di preparazione dell’ecografia

Per molti esami ecografici non è prevista alcuna preparazione mentre per altri è necessario osservare alcune prescrizioni, indicate dal medico specialista.

Controindicazioni dell’ecografia

L’esecuzione dell’ecografia non ha alcuna controindicazione.

Area Medica di riferimento per l’ecografia

Per maggiori informazioni sull’ecografia, vedere l’Unità Operativa di Radiologia – Diagnostica per Immagini di Humanitas Gavazzeni Bergamo.