Un modo nuovo e diverso di stare vicino alle pazienti del Day Hospital Oncologico di Humanitas Gavazzeni.

Questo l’intento con cui l’associazione “Amiche per mano” ha deciso di donare al DHO dell’ospedale bergamasco tre tablet che potranno essere utilizzati dalle donne che in quel luogo trascorrono lungo tempo sulle poltrone per sottoporsi alle terapie legate alla cura del tumore al seno.

«Da 5 anni collaboriamo con la Breast Unit di Humanitas Gavazzeni – sottolinea Paola Cornero, presidente di Amiche per mano –. L’abbiamo sempre fatto in presenza, attraverso l’organizzazione di eventi, la raccolta fondi ma soprattutto il volontariato in ospedale. Dall’anno scorso, a causa dell’emergenza Covid-19, non possiamo più stare fisicamente al fianco delle donne in cura e per questo abbiamo pensato di fornire loro degli strumenti, questi tablet, con cui possano comunque usufruire del sostegno della nostra associazione».

 

Testimonianze, esercizi e consigli

Tra i vari contenuti presenti sui tablet messi a disposizione da Amiche per mano – accanto ai video e ai testi che presentano la composizione e le attività dell’Associazione – un posto di rilievo è riservato alle testimonianze di donne che hanno già vissuto il percorso di cura e hanno deciso di raccontare la loro esperienza. «Abbiamo pensato di fare sentire la nostra presenza in questo modo, partendo dall’idea che il racconto di chi c’è già passato possa essere d’aiuto e conforto per chi sta vivendo ora questi momenti», spiega Paola Cornero.

Accanto a queste testimonianze c’è la possibilità di vedere alcuni video con la descrizione di piccoli esercizi fisici che possono essere eseguiti anche in posizione semisdraiata, finalizzati a sciogliere i muscoli facendo piccoli movimenti – ad esempio con polsi e piedi – o a massaggiare e rendere più tonicheparti del corpo come il viso.

E non mancano alcuni consigli legati alla bellezza o all’alimentazione, da osservare in via generale senza compromettere le indicazioni specifiche e personali prescritte dai medici per ogni singola situazione.

«Abbiamo pensato a qualcosa di semplice – conclude la presidente di Amiche per mano –, che sappia però tradursi in una valida presenza virtuale, fatta con il cuore. E i contenuti continueranno a essere aggiornati, abbiamo in mente tante idee che svilupperemo nel tempo».

I tablet sono stati consegnati nelle mani degli operatori sanitari del DHO, dottori Giordano Beretta, Massimo Grassi e Piermario Salvini e della coordinatrice infermieristica Jazmin Vargas, alla presenza del Direttore Scientifico di Humanitas Gavazzeni, dottor Emilio Bombradieri.

 

Le altre iniziative di Amiche per mano

Anche nel mese di maggio proseguono senza sosta le iniziative e i programmi dell’Associazione Amiche per mano, tutti pensati con l’obiettivo di aiutare le donne colpite da tumore al seno a raggiungere un pieno recupero fisico e psicologico ritrovando la femminilità e la gioia di vivere.

Nei primi giorni del mese hanno avuto luogo le consuete dirette facebook dedicate a bellezza (“Come leggere le etichette dei cosmetici con consapevolezza”) e alimentazione (“La corretta alimentazione durante le terapie, come nutrirsi bene senza ingrassare”).

Giovedì 26 e venerdì 27 maggio, dalle ore 15 alle ore 19, le volontarie dell’associazione saranno presenti nel Centro commerciale Brianza di Paderno Dugnano per vedere il libro “I giorni più bui” del dottor Giovanni Albano, Direttore di Anestesia e Terapia Intensiva di Humanitas Gavazzeni. Il 27 maggio alle ore 18, in particolare, presso la Mondadori del centro commerciale, ci sarà la presentazione del libro e la firma delle copie da parte dell’autore.

Proseguono nel frattempo i corsi on line di ginnastica e di Somatic Experiencing, il percorso di gestione dello stress prolungato.

E, nel frattempo, l’associazione ha lanciato la sua canzone “Insieme si può vincere” che può essere ascoltata su Youtube.

 

Per informazioni sull’associazione “Amiche per mano”, www.amichepermano.it.