Humanitas Gavazzeni Bergamo con la sua Unità Operativa di Neurologia aderisce alla giornata di Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna), sulla Salute Mentale al Femminile – in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale (10 ottobre 2016) -, e organizza per martedì 11 ottobre, dalle 9.30 alle 11.30, nella reception 1 dell’Ospedale un punto di incontro e di informazione.

La dottoressa Paola Merlo, responsabile della Neurologia, e la dottoressa Alice Terzi, neuropsicologa, saranno a disposizione degli interessati per sensibilizzare la popolazione sulle patologie mentali e sull’importanza della loro diagnosi precoce, favorire l’accesso alle cure e contribuire a superare pregiudizi, stigma e paure legati alle malattie psichiche, dall’ansia alla depressione, dai disturbi dell’umore e del sonno ai disturbi di personalità.

«Lo studio dei disturbi cognitivi e dello stato psicopatologico, per una giusta e corretta diagnostica di varie patologie a carico del sistema nervoso centrale (SNC), è parte integrante della Neurologia – dice la dottoressa Paola Merlo –. La valutazione neuropsicologica è specificamente mirata alla patologia neurodegenerativa (ad esempio demenze, Parkinson), cefalalgica e della circolazione cerebrale e post-traumatica, e rappresenta una diagnostica cardine nell’ambito dello studio delle malattie neurologiche. La neuropsicologia è cruciale nella diagnosi differenziale nei casi ove i deficit cognitivi soggettivi possono essere ricondotti a disturbi d’ansia, dell’umore o allo stress. Complementare è l’analisi dettagliata di eventuali disturbi psicopatologici per poter approfondire i disturbi d’ansia e dell’umore oltre i disturbi di personalità».