Empiema pleurico

Che cosa è l’empiema pleurico?

L’empiema pleurico è una raccolta di pus nel cavo pleurico, inteso come lo spazio fra i foglietti pleurici che rivestono la parete toracica e il polmone.

 

Quali sono le cause dell’empiema pleurico?

Solitamente l‘empiema pleurico si forma come conseguenza di patologie polmonari infiammatorieneoplastiche o reattive e per questo si manifesta con sintomi non sempre costanti e, spesso, mascherati dalla patologia che sta alla base e di cui l’empiema è complicanza.

 

Quali sono i sintomi dell’empiema pleurico?

L’empiema pleurico si può manifestare con tosse, febbredolore toracico, mancanza di respiroastenia.

 

Come può essere individuato l’empiema pleurico?

Per diagnosticare l’empiema pleurico, viene effettuata un’accurata visita medica da parte dello specialista che prescriverà una radiografia del torace in due proiezioni e una toracentesi, cioè il prelievo di un campione di liquido pleurico e la successiva analisi microbiologica.

Può essere opportuna, nel caso di diagnosi di empiema pleurico un’ulteriore verifica mediante una Tac del torace che fornisce ulteriori informazioni anche ai fini terapeutici.

 

Come si può curare l’empiema pleurico?

La scelta del trattamento per l’empiema pleurico è suggerita soprattutto dall’evoluzione della malattia; infatti una raccolta di pus limitata può essere evacuata mediante toracentesi o mediante un drenaggio pleurico associato a trattamento antibiotico. Questa è la situazione più favorevole che può comportare una guarigione stabile.

Se invece la pleura evolve verso un ispessimento irreversibile, oltre alla cronicizzazione dell’infezione, il polmone appare costretto come in una camicia di forza e la parete toracica si ritrae e perde mobilità con conseguente perdita della capacità respiratoria.

Si impone quindi un trattamento chirurgico mirato alla rimozione della pleura ispessita (decorticazione), che si esegue in relazione allo stadio evolutivo mediante intervento mininvasivo (videotoracoscopia) oppure con tecnica classica.

In casi particolarmente avanzati della malattia può rendersi necessaria un’apertura della parete toracica per procedere con medicazioni attraverso la stessa.

In Humanitas Gavazzeni per gli empiemi pleurici cronici o recidivanti non trattabili altrimenti, oppure secondari a fistole bronchiali postchirurgiche, la complessità del problema viene affrontato con metodi originali: chiusura della fistola con posizionamento di protesi e trattamento del cavo infetto mediante applicazione di un sistema a pressione negativa.

Per maggiori informazioni visitare l’area medica di riferimento