COME TI POSSIAMO AIUTARE?

CENTRALINO

035.4204111

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI

Prenotazioni telefoniche SSN
035.4204300
Prenotazioni telefoniche Private
035.4204500

LINEE DEDICATE

Diagnostica per Immagini
035.4204001
Fondi e Assicurazioni
035.4204400
Humanitas Medical Care Bergamo
035.0747000

Piretanide

Il piretanide è un farmaco diuretico che appartiene al gruppo dei diuretici dell’ansa, svolge la sua azione inibendo il riassorbimento degli ioni cloro e sodio oltre che dell’acqua nel tratto ascendente dell’ansa di Henle, promuovendo in questo modo l’eliminazione di liquidi dall’organismo che è fondamentale per migliorare la sintomatologia ipertensiva ed edematosa.

A che cosa serve il piretanide?

Il piretanide è utilizzato per trattare l’ipertensione arteriosa e le condizioni edematose che hanno un’origine cardiaca, renale ed epatica.

Come si assume il piretanide?

Il piretanide viene assunto per via orale, come compresse o soluzione orale, o per via endovenosa.

Quali effetti collaterali ha l’assunzione di piretanide?

Tra gli effetti avversi che si manifestano più di sovente a seguito dell’assunzione di piretanide ci sono: ipokaliemia (diminuzione dei livelli ematici di potassio), iponatriemia (diminuzione dei livelli ematici di sodio), ipotensione, vertigini, crampi, sete, secchezza della bocca, disturbi all’atto dell’urinare, stanchezza.

In casi più gravi – in presenza di trattamento protratto per lunghi periodi o di assunzione del farmaco in alte dosi – si possono manifestare disturbi del ritmo cardiaco e ototossicità.

In presenza di ipersensibilità al principio attivo si possono evidenziare casi di rash, vasculiti, fotosensibilizzazioni e parestesie.

Quali sono le controindicazioni all’uso di piretanide?

L’assunzione di piretanide dovrebbe essere evitata in caso di disfunzioni renali e/o epatiche. Una particolare attenzione deve essere posta alla possibile interazione del piretanide con altri farmaci antipertensivi, perché questi può potenziarne l’effetto, esponendo il paziente a rischio di crisi ipotensive.

L’interazione del piretanide con i farmaci antinfiammatori non steroidei (Fans), invece, può comportare la riduzione dell’effetto del piretanide.

Si sconsiglia l’assunzione di piretanide durante il primo trimestre di gravidanza e mentre si sta allattando al seno dal momento che questo principio attivo viene secreto nel latte materno.

Avvertenza

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico.

Prenota una visita

Prenotazioni

Servizio Sanitario Nazionale: 035 4204300
dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16

Privati e Convenzionati: 035 4204500
dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19 e il sabato dalle 9 alle 13