COME TI POSSIAMO AIUTARE?

CENTRALINO

035.4204111

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI

Prenotazioni telefoniche SSN
035.4204300
Prenotazioni telefoniche Private
035.4204500

LINEE DEDICATE

Diagnostica per Immagini
035.4204001
Fondi e Assicurazioni
035.4204400
Humanitas Medical Care Bergamo
035.0747000

Cetirizina

La cetirizina è un antistaminico che agisce bloccando l’attività dell’istamina, sostanza che ha il potere di scatenare i sintomi dell’allergia.

A che cosa serve la cetirizina?

La cetirizina è utilizzata per alleviare, in via temporanea, i sintomi della febbre da fieno, quelli associati all’allergia ai pollini, alla polvere e ad altre sostanze che sono presenti nell’aria, e quelli che sono associati ad allergie e altri allergeni, come gli acari della polvere, la forfora degli animali, le muffe e gli scarafaggi.

Può inoltre alleviare prurito e arrossamenti associati all’orticaria.

Come si assume la cetirizina?

La cetirizina viene assunta per via orale sotto forma di gocce, sciroppo, compresse o compresse masticabili.

Quali effetti collaterali ha l’assunzione di cetirizina?

Tra gli effetti collaterali che si possono presentare a seguito dell’assunzione di cetirizina, ci sono: mal di stomaco, vomito, diarrea, sonnolenza, secchezza delle fauci, stanchezza eccessiva.

Bisogna rivolgersi al più presto a un medico nel caso in cui si manifestino difficoltà a deglutire o a parlare.

Se si assume questo farmaco per il trattamento dell’orticaria è importante contattare un medico se compaiono: difficoltà a parlare, lingua gonfia, gonfiore attorno alla bocca, perdita di bava alla bocca, respiro sibilante, capogiri, perdita di coscienza.

Quali sono le controindicazioni all’uso di cetirizina?

L’assunzione di cetirizina può compromettere la capacità di guidare o di manovrare macchinari pericolosi. Il contestuale consumo di alcol può aumentare la sonnolenza indotta dal farmaco.

Prima di utilizzare questo farmaco per trattare orticarie associate a ferite o a vesciche è bene confrontarsi con il medico.

Lo stesso medico, prima di assumere cetirizina è bene sia informato di:

  • presenza di allergie al principio attivo, all’idrossizina o a qualunque altro farmaco
  • assunzione contestuale di altri medicinali, di fitoterapici e di integratori, ricordando in particolare di citare antidepressivi, ansiolitici, psicofarmaci, anticonvulsivanti, altri medicinali contro raffreddore o allergie, sedativi, farmaci per dormire, teofillina e tranquillanti
  • sofferenza attuale o passata di malattie renali o epatiche
  • gravidanza o allattamento.

Avvertenza

Le informazioni riportate sono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico.

Prenota una visita

Prenotazioni

Servizio Sanitario Nazionale: 035 4204300
dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16

Privati e Convenzionati: 035 4204500
dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19 e il sabato dalle 9 alle 13