COME TI POSSIAMO AIUTARE?

CENTRALINO

035.4204111

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRENOTAZIONI

Prenotazioni telefoniche SSN
035.4204300
Prenotazioni telefoniche Private
035.4204500

LINEE DEDICATE

Diagnostica per Immagini
035.4204001
Fondi e Assicurazioni
035.4204400
Humanitas Medical Care Bergamo
035.0747000

Ricotta salata

Che cos’è la ricotta salata?

La ricotta salata è un latticino che viene ottenuto dalla lavorazione del siero di latte di vacca, di bufala, di capra o di pecora.

Non è un formaggio, ma un derivato del latte che viene lavorato ad alte temperature – con la possibile aggiunta di latte o panna –, pressato e salato a secco, prima di essere sottoposto a una breve stagionatura, di durata non inferiore comunque ai 7 giorni.

È un prodotto tipico delle regioni del Centro e del Sud Italia, pensato inizialmente per aumentare il tempo di conservazione della ricotta classica.

L’acidificazione del siero viene oggi ottenuta con l’aggiunta di acido lattico e acido citrico (in passato venivano utilizzati l’aceto o i limoni).

 

Quali sono le proprietà nutrizionali della ricotta salata?

In 100 grammi di ricotta salata c’è un apporto di circa 280 calorie, così suddivise: 73% lipidi, 18% proteine e 9% carboidrati.

Nella stessa quantità sono inoltre presenti:

  • 23 grammi di lipidi, fra cui 15 grammi di acidi grassi saturi
  • 18 grammi di proteine
  • 2 grammi di carboidrati, fra cui 2 grammi di zuccheri
  • 3,1 grammi di sale
  • 1,2 grammi di sodio.

 

Quando non bisogna mangiare ricotta salata?

Il consumo di latticini in genere e quindi anche di ricotta salata può interferire con l’assunzione di tetraciclina o di ciprofloxacina. In presenza di dubbio è consigliabile rivolgersi al proprio medico.

 

Quali sono i possibili benefici della ricotta salata?

Le proteine presenti nella ricotta salata sono di qualità elevata, per cui possono essere introdotte nell’alimentazione a rotazione con altre fonti di proteine come il pesce e la carne.

 

Quali sono le controindicazioni della ricotta salata?

Nella preparazione di questo tipo di ricotta viene sovente utilizzata la panna, per cui la ricotta salata risulta avare un apporto calorico superiore a quello della ricotta fresca e non può essere considerata a priori un latticino magro (e se si utilizza il latte di bufala, ad esempio, l’apporto calorico tende ulteriormente a salire).

Nella ricotta salata è inoltre presente il sodio in elevata quantità, per cui il suo consumo non deve essere tale da superare la dose di questo minerale raccomandata in ambito nutrizionale, che è di 2 grammi al giorno.

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

Prenota una visita

Prenotazioni

Servizio Sanitario Nazionale: 035 4204300
dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 17

Privati e Convenzionati: 035 4204500
dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 17