Implantologia

Che cos’è l’implantologia?

L’implantologia è la branca dell’odontoiatria che comprende le tecniche chirurgiche atte a sostituire i denti mancanti mediante l’uso di impianti endo-ossei. Si tratta di viti in titanio applicate chirurgicamente alle ossa della bocca (mandibola e mascella) sulle quali possono essere montati, con l’ausilio di connessioni, le corone protesiche.

L’implantologia può correggere la mancanza di denti parziale o totale con l’ausilio di protesi che possono essere fisse (come le corone) o con protesi mobili, simili alle dentiere, che ottengono maggiore stabilità grazie alla connessione all’impianto.

Per meglio definire le protesi su impianti si può dire che:

  • l’assenza di un dente può essere corretta con un impianto endo-osseo che simula la radice e una capsula che rimpiazza la corona del dente
  • l’assenza di 3 denti può esser corretta con un ponte di 3 capsule collegate agli estremi da due impianti.
  • l’assenza di una arcata intera (tutti i denti superiori o inferiori) può esser corretta con un impianto ogni 2 denti (fino a 6/8 impianti), per sorreggere un unico ponte che viene così definito circolare.

In alternativa, quando le condizioni non permettono i 6/8 impianti, possono essere inseriti un minimo di impianti (2/4) utili a sorreggere una protesi mobile che così guadagna stabilità.

Rialzo di seno mascellare

Nel caso l’osso della mascella (arcata superiore) non sia sufficiente per l’inserimento di impianti, questo può essere incrementato con l’innesto di materiale biocompatibile che, spostando una membrana presente nel seno mascellare (cavità che si trova sopra la mascella e dietro il naso), crea il sito dove inserire l’impianto.

L’osso sintetico applicato deve esser lasciato attecchire 6 mesi prima dell’inserimento degli impianti.

Protesi fissa su impianti

Un ponte o una corona su impianti è analoga a una classica capsula in ceramica che, invece di esser sorretta da un dente, è applicata a un impianto. In caso di ponti, più corone sono sorrette da più impianti.

Le più moderne corone (o ponti) su impianti sono costruite in metallo con un rivestimento estetico in ceramica o in zirconio con rivestimento ceramico.

Protesi mobile su impianti

Nel caso il numero di impianti applicati non sia sufficiente a sorreggere una protesi fissa, può essere costruita una protesi mobile (dentiera) che viene agganciata agli impianti con l’ausilio di dispositivi d’ancoraggio. In particolare si distinguono:

  • overdenture su barra: su 4 impianti applicati viene costruita una barra in metallo su misura che li congiunge tra loro. Con l’ausilio di connessioni a clip in teflon, allla barra viene ancorata una protesi mobile che prende il nome di overdenture. Grazie al suo ancoraggi, l’overdenture risulta molto più stabile rispetto a una protesi mobile tradizionale (dentiera)
  • overdenture su bottoni: è analoga alla overdenture su barra con la differenza dell’ancoraggio che non si avvale di un’unica barra, ma di 2 o 4 bottoni singoli. I bottoni vengono applicati  singolarmente a ciascun impianto. La protesi su bottoni viene preferita alla protesi su barra quando sono applicati solo 2 impianti
  • protesi fissa su impianti a carico immediato: generalmente su 4 soli impianti è possibile applicare una protesi mobile. Con la tecnica All on four, i 4 impianti possono sorreggere una protesi fissa. Devono essere applicati con una posizione e tecnica di costruzione che permettono una corretta distribuzione dei carichi masticatori. Con la tecnica All on six si posizionano 6 impianti che donano maggiore stabilità e garanzie di successo.

Unità operative e Ambulatori Specialistici