Emodialisi – Il percorso del paziente in dialisi

Che cosa fanno i reni?

I nostri reni hanno come funzione principale quella di formare l’urina e di depurare il nostro sangue dalle scorie che si formano nell’organismo.

Purtroppo molte malattie possono danneggiare i reni (le più note sono il diabete, la pressione alta del sangue e le glomerulonefriti) che non riescono più a svolgere questa loro funzione depurativa con il risultato che il nostro organismo finisce per intossicarsi (lo si vede da alcuni esami del sangue come l’urea e la creatinina che aumentano,  o dalle gambe che si gonfiano perché si accumula acqua).

Per evitare di perdere la vita a causa dell’intossicazione uremica è necessario iniziare il trattamento di dialisi.
L’emodialisi è un “lavaggio” del sangue che si esegue con una macchina e un filtro molto sofisticati, il “rene artificiale”. Si fa scorrere il sangue del malato all’interno di un filtro e si tolgono così le sostanze tossiche e l’acqua che i reni non sono più in grado di eliminare.

Il trattamento depurativo emodialitico

Il trattamento di emodialisi viene eseguito mediamente tre volte la settimana, con una durata di quattro ore a seduta.  Il malato è quindi occupato tre mattine o tre pomeriggi alla settimana per il suo trattamento depurativo emodialitico. Durante il trattamento che si svolge nel reparto di dialisi dell’ospedale può leggere, guardare la televisione, utilizzare il computer o riposare.

Durata del trattamento di emodialisi

Nella maggior parte dei casi il trattamento di emodialisi dura per tutta la vita (ci sono malati in dialisi da più di trent’anni), o fino a che non sia possibile effettuare un trapianto renale. In alcuni casi particolari (per danni acuti del rene ad esempio) è possibile che i reni recuperino la loro funzione e, quindi, non ci sia più la necessità dell’emodialisi.

Il percorso del paziente in dialisi

Ambulatorio nefrologico

Nell’Ambulatorio nefrologico vengono seguiti i pazienti con malattie renali croniche e/o ipertensione e vengono fornite  tutte le informazioni utili sulla terapia, sulla dieta e gli stili di vita più consoni a gestire la malattia renale ed a rallentare la sua progressione verso la dialisi.

Ricevimento e accoglienza

Il personale medico e infermieristico del servizio di Emodialisi dell’ospedale fornisce tutte le informazioni necessarie al paziente affetto dalla malattia renale che necessita del trattamento emodialitico od è interessato a sottoporsi al trattamento

Presa in carico per l’emodialisi

Una volta accertata la necessità dell’emodialisi, il Servizio prende in carico il paziente in modo ancor più continuativo (fase di predialisi) e programma le tappe necessarie al trattamento stesso (accesso vascolare, controlli ematochimici e radiologici, visite specialistiche). Può essere anche organizzato, se necessario, il trasporto del paziente per le sedute di emodialisi.

Avvio del trattamento di emodialisi

Il paziente sarà sottoposto al trattamento emodialitico più adatto alle sue condizioni cliniche e verrà costantemente informato dei controlli eseguiti e delle terapie prescritte. Medici e infermieri saranno quotidianamente a disposizione. Il servizio fornisce i trattamenti depurativi più moderni, efficaci e sicuri grazie a reni artificiali e a un impianto di trattamento dell’acqua di ultima generazione.

Unità operative e Ambulatori Specialistici