Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Orticaria

Pubblicato in Sintomi e disturbi


Che cos’è l’orticaria?

L’orticaria è la condizione della pelle che si presenta con chiazze di colore, forma e persistenza variabili, sempre e comunque accompagnate da prurito. Le chiazze proprie dell’orticaria si possono evidenziare su buona parte del corpo – soprattutto braccia, tronco, gambe collo, viso – e possono essere associate a una situazione di gonfiore.

 

Lo sfogo cutaneo dell'orticaria si forma in seguito a un rilascio di istamina (e altre molecole) nel sangue, che porta a una manifestazione esterna in grado di influire sulle caratteristiche della pelle.

 

Se i sintomi dell’orticaria permangono per più di 6 settimane o si ripresentano ciclicamente, si parla di orticaria cronica.

Quali sono le cause dell’orticaria?

Non sempre è facile risalire alle cause di uno sfogo di orticaria. Tra motivi più diffusi ci sono:

  • assunzione di farmaci
  • infezione
  • puntura di insetto o parassita
  • consumo di alcol o additivi alimentari nocivi
  • eccessivo caldo o eccessivo freddo
  • condizione di elevato stress
  • sovraesposizione alla luce solare.

 

L’orticaria può anche causata essere da alcune patologie, tra le quali ci sono: lupus eritematoso sistemico, malattie della tiroide, allergie alimentari, anafilassi.

Quali sono i rimedi contro l’orticaria?

Ci sono vari rimedi per alleviare gli effetti dell’orticaria. La prima cosa da fare è individuare la causa dello sfogo e intervenire su questa. Se l’orticaria è associata a una patologia, la cura più adatta è quella relativa alla patologia in atto.

 

Contro il prurito, su prescrizione medica, possono essere assunti farmaci antistaminici. In alcuni casi è inoltre possibile che il medico prescriva una terapia farmacologica a base di corticosteroidi o di antidepressivi.

 

Se lo sfogo d’orticaria è debole si può cercare di rinfrescare la pelle con acqua corrente o con l’uso di una lozione calmante. Meglio sempre e comunque evitare di indossare indumenti che possano provocare strofinamenti e di utilizzare saponi o detergenti particolarmente aggressivi per la pelle.

Orticaria, quando rivolgersi al proprio medico?

L’orticaria richiede un intervento del medico quando si presenta in modo particolarmente aggressivo (per colore, estensione e intensità del prurito) e quando permane a lungo, per intere settimane.

 

È consigliabile rivolgersi al Pronto Soccorso, invece, quando l’orticaria è associata ad altri sintomi come svenimenti, nausee, vertigini, fastidi al petto, difficoltà respiratorie e quando la lingua e la gola tendono a gonfiarsi.


Unità Operativa di riferimento

In Humanitas Gavazzeni Bergamo l'area medica di riferimento per l'orticaria è l'Ambulatorio di Dermatologia.


 

 

L'OSPEDALE

Ospedale polispecialistico a Bergamo con aree specializzate per la cura di malattie cardiovascolari, tumorali, ortopediche e legate all’obesità con un centro diagnostico all’avanguardia

Campagne di prevenzione

"ComunicAnimare la salute", un innovativo progetto di promozione della salute in collaborazione con Bruno Bozzetto.

L'UNIVERSITA'

Humanitas Gavazzeni pone particolare attenzione verso le attività di didattica, formazione e ricerca.